News

Tamberi oro nel salto in alto: la corsa in tribuna dal presidente Mattarella


Gianmarco Tamberi ha vinto l’oro nel salto in alto agli Europei di atletica di Roma, terzo titolo continentale dopo Amsterdam 2016 e Monaco 2022. Il campione olimpico, vincitore a 2.31 dopo due errori a 2.29, ha preceduto gli ucraini Vladyslav Lavskyy e Oleh Doroshchuk che si sono fermati a 2.29. ‘Gimbo’, con la medaglia d’oro già al collo ha poi saltato 2.34 e 2.37.  Il suo trionfo ha scatenato una festa grande all’Olimpico. Tamberi, così come già Nadia Battocletti pochi minuti prima, è corso in tribuna dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che lo ha abbracciato e si è congratulato con lui. Dopo un breve scambio di battute, c’è stato poi il saluto al ministro Andrea Abodi, al presidente del Coni Giovanni Malagò e l’abbraccio al n.1 della Fidal Stefano Mei e all’ad di Sport e Salute Diego Nepi. 

L’atleta italiano ha regalato un’altra notte magica allo sport. Gli errori a 2,26 e a 2,29, lo spavento e poi il delirio: 2,31 subito, cosa che gli ha consegnato la medaglia d’oro. Ma lui non si è accontentato e allora ecco 2,34 al primo colpo e come non bastasse anche 2,37 al primo salto. Lo stadio a quel punto è esploso, andando in delirio. Subito il bacio della moglie Chiara e l’abbraccio della folla. 

 

 

 

Dopo il salto dell’oro, Gimbo ha scherzato tenendosi con le mani una caviglia per simulare un infortunio (il pubblico è rimasto per un attimo con il fiato sospeso) e buttandosi per terra. Poi, ridendo, ha tirato fuori una molla da una scarpa. Successivamente Tamberi ha chiesto di saltare anche a 2,37 a ha scavalcato la misura al primo tentativo. A quel punto un tifoso ha invaso il campo ed è andato ad abbracciarlo. 

 

 

 



Source link