Sport

Di Lorenzo, Buongiorno, Chiesa, Retegui e non solo


A pochi giorni dal debutto europeo dell’Italia con l’Albania sono tanti gli azzurri al centro delle voci di mercato: Di Lorenzo e Chiesa i casi più spinosi.

Tra Europei e mercato. A pochi giorni dal debutto dell’Italia con l’Albania, sono diversi gli azzurri agli ordini di Spalletti al centro di trattative e casi spinosi. Due su tutti: il capitano del Napoli Di Lorenzo, che vuole lasciare il Golfo, e Federico Chiesa, il cui futuro alla Juve è legato al contratto in scadenza nel 2025.

Italia, ecco i calciatori con la valigia pronto: il caso Di Lorenzo

È ormai rottura tra il procuratore di Di Lorenzo, Mario Giuffredi, e il Napoli. Negli ultimi giorni l’agente ha più volte sottolineato che il terzino ex Empoli lascerà il capoluogo campano nonostante il rinnovo sottoscritto solamente la scorsa estate, poco dopo la conquista dello scudetto. Ma il club ha risposto con una nota ufficiale, blindando il calciatore, che Conte non vuole assolutamente perdere. Si va verso il braccio di ferro: Di Lorenzo preme per andare alla Juve con il veto del Napoli, chi la spunterà?

Chiesa-Juventus: per Motta non è indispensabile, sarà addio?

La premessa è che Chiesa non sembrerebbe essere una pedina fondamentale dello scacchiere tattico che ha in mente Thiago Motta per la Juventus. Dunque, non c’è l’esigenza del rinnovo a tutti i costi. A breve Giuntoli incontrerà l’agente dell’ex Fiorentina, Fali Ramadani, per fare il punto situazione: senza firma, sarà addio. La Roma ma soprattutto il Napoli strizzano l’occhio al figlio d’arte. In particolare, Conte lo avrebbe messo in cima alla lista dei desideri per un attacco da sogno con Kvara e Lukaku. La Signora chiede 40 milioni e chissà che alla fine nel discorso Chiesa non rientri proprio Di Lorenzo.

Buongiorno, Retegui e gli altri azzurri pronti a cambiare squadra

C’è sempre il Napoli al centro delle principali trattative di mercato. Buongiorno, che ha incontrato Conte a Torino, è l’obiettivo numero uno dei partenopei per rinforzare il reparto difensivo. Ma Cairo è bottega carissima e non si accontenterà di una cifra inferiore ai 35 milioni. Su Retegui, invece, è piombata la Fiorentina di Palladino: il Genoa spara alto, almeno 25 milioni. E, ancora, Calafiori, che Thiago Motta vuole portare alla Juventus dopo la splendida stagione a Bologna. Raspadori non è certo della permanenza a Napoli, dove, invece approderà – questa volta per restarci – Folorunsho.





Source link