Belloni in Eni, Zafarana al Dis: valzer di poltrone tra forze armate e servizi


Dal Dis alla Guardia di Finanza: valzer di poltrone anche per le forze armate

Il governo più politico degli ultimi 11 anni si trova di fronte a una partita decisamente complicata, quella delle nomine. Se delle famose partecipate molto si è già scritto – e si continuerà a fare – c’è un altro delicatissimo dossier sui tavoli di Giorgia Meloni e dei suoi fedelissimi: quello relativo al rinnovo dei vertici delle Forze armate, Guardia di Finanza in testa. Si potrebbe verificare un giro complesso di poltrone che riguarderebbe nomi molto importanti del panorama politico italiano

Il comandante generale della Guardia di Finanza, Giuseppe Zafarana, avrebbe visto scadere il suo mandato nel maggio di quest’anno, ma gli è stato prorogato di ulteriori 12 mesi. Piacentino, 59 anni, il numero uno delle fiamme gialle ha un’età per cui la pensione – magari attraverso una nomina alla presidenza di una grande azienda partecipata – è ancora lontana. Per questo, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, si potrebbe fare il suo nome nel caso in cui si decidesse di spostare Elisabetta Belloni dal Dis. Questo potrebbe succedere per due motivi.


Iscriviti alla newsletter





Source link