Sheffield, italiano trovato morto: fermato 26enne somalo


Sheffield, italiano trovato morto: l’assassino sarebbe un 26enne di origine somala 

Il fascicolo aperto dalla polizia  inglese in seguito alla morte del pizzaiolo salentino Carlo Giannini a Sheffield parla di omicidio. A 48 ore dal rinvenimento del cadavere dell’uomo, la polizia ha fermato una persona. Si tratta di Warsame Ibrahim, 26 anni somalo.

Sospettata anche la ragazza di 19 anni che era con lui. Sul 26enne si stanno concentrando le attenzioni dei poliziotti poiché l’uomo potrebbe essere responsabile anche di un altro omicidio, poche ore prima di quello di Giannini.

A fugare ogni dubbio sul fatto che si sia trattato di un assassinio, le ferite da arma da taglio ritrovate sul corpo del 34enne, originario di Mesagne in provincia di Brindisi, paese dal quale era partito circa 15 anni fa in cerca di fortuna nel nord Europa. Giannini era a Sheffield da poco, dopo aver lasciato la Germania in cui avevo aperto un ristorante. Il corpo privo di vita dell’uomo è stato trovato da un passante a Manor Fields Park.

 

 

 

Leggi anche: 
Guerra del grano scatenata da Putin: allarme carestia. E si impenna il riso…
Quando ad allargarsi è la Cina la NATO minaccia di bombardare
Attacchi hacker, Italia non protetta: assumiamo chi conosce bene la Blockchain
Sondaggi, Giorgia Meloni allunga sul Pd di Enrico Letta. E Salvini cresce…
Italia ripescata ai mondiali 2022 e l’Ecuador escluso dalla Fifa: i tifosi sognano
Morto Onida, ex presidente Consulta. Il ricordo: quella volta nella redazione di Affari… VIDEO
Hera, i ricercatori della Concordia incontrano 2000 liceali
Campari Soda, al via partnership per sostenere i giovani creativi del design





Source link