Per Michael Saylor investire in Bitcoin conviene


michael saylor bitcoin

Secondo Michael Saylor, CEO di Microstrategy, investire in Bitcoin continua ad essere il miglior strumento anti-inflazione.

Bitcoin è un ottimo bene rifugio, secondo Michael Saylor

Il mercato delle criptovalute ha subito un vero e proprio crollo, con Bitcoin che ha visto calare le sue quotazioni di oltre il 50% rispetto ai massimi raggiunti a novembre 2021. Secondo Michael J. Saylor, CEO di Microstrategy, fondo che ha all’attivo oltre 91.000 BTC, è ancora conveniente investire in Bitcoin.

Secondo Saylor la criptovaluta creata da Satoshi Nakamoto continua ad essere il miglior strumento hedge contro l’inflazione elevata. Negli USA ha raggiunto l’8,5% e in Europa è oltre il 5%.

Tutto questo, malgrado la società guidata da Saylor potrebbe rischiare il margin call, dopo il consistente calo del Bitcoin che ha determinato una perdita del 25% al Nasdaq per Microstrategy nella giornata di Mercoledì. 

Il titolo ha chiuso a 148 dollari, lontanissimo dai circa 850 dollari raggiunti a novembre, in concomitanza con i record registrati da BTC.

Il prestito di Microstrategy

bitcoin logo
L’attivo di Microstrategy conta di oltre 90.000 BTC

La società di Michael Saylor, con sede a Tysons Corner in Virginia, ha recentemente contratto un prestito di 205 milioni di dollari con una garanzia per 410 milioni di dollari di Bitcoin. Il prestito è stato fornito dalla banca Silvergate ed è stato uno dei primi prestiti aziendali a essere garantiti da BTC. 

Ed è proprio per questo che il crollo del prezzo di Bitcoin potrebbe, secondo alcuni analisti, mettere a rischio di margin call il fondo di Saylor. Anche se, come ha affermato due settimane fa in un’intervista alla CNBC, questa ipotesi sembra assai remota:

“Abbiamo $ 5 miliardi di garanzie. Abbiamo preso in prestito 200 milioni di dollari. Quindi non sto dicendo alle persone di uscire e prendere un prestito altamente indebitato. Quello che sto facendo, penso, sia fare del mio meglio per aprire la strada e normalizzare il settore finanziario supportato da bitcoin”.

Microstrategy ha in pancia oltre $5 miliardi in BTC e quindi sembra assai difficile che anche un calo consistente possa mettere in difficoltà il fondo nei confronti delle banche. Lo stesso CEO ha affermato di recente che il prezzo di Bitcoin dovrebbe scendere fino a $3.562 prima che le loro posizioni debbano essere liquidate.

L’idea di Michael Saylor riguardo il potenziale del Bitcoin

Saylor ha sempre affermato, e lo ha ribadito anche dopo i crolli del mercato di questi giorni, che Bitcoin è lo strumento migliore contro l’inflazione grazie alla sua scarsità, che lo rendono assai superiore in questo senso sia all’oro che ai beni immobili 

A marzo durante un incontro all’Economic Club di New York, ha aggiunto sarcasticamente:

“Il settore immobiliare è un’idea migliore. Se tua nonna o tuo nonno sono stati abbastanza intelligenti da acquistare immobili a New York City ed è ancora in famiglia, probabilmente stai andando bene. E se ci fosse una guerra e se possiedi un edificio a Kiev o Mosca in questo momento? Se la tua proprietà non è al sicuro fuori dal tuo paese e non è al sicuro nel tuo paese, dove puoi andare?”

Ed è proprio per questo che di recente ha contratto un altro prestito da 200 milioni per acquistare altri BTC, ora che le sue quotazioni sono diventate anche più convenienti.

The post Per Michael Saylor investire in Bitcoin conviene appeared first on The Cryptonomist.





Source link