Dai narcos a Ronaldinho: chi era il super procuratore Marcelo Pecci ucciso in Colombia



Il super procuratore del Paraguay, Marcelo Pecci, è stato ucciso su una spiaggia colombiana di Barú, mentre era in luna di miele con la moglie, la giornalista Claudia Aguilera. Due sicari sono sbarcati da una moto d’acqua e hanno sparato due colpi a freddo tra i bagnanti. Pecci, 46 anni, di origine italiana, è morto sul colpo. L’omicidio ha scosso e indignato la Colombia e il Paraguay. Marcelo Pecci era un magistrato molto noto a Asunción, in prima linea contro il narcotraffico internazionale e il riciclaggio di denaro, che prosperano nella cosiddetta Tripla Frontera, la zona di confine tra Argentina, Brasile e Paraguay, dove vige l’illegalità assoluta.Pecci, come ha confermato sua moglie: “non aveva ricevuto minacce negli ultimi tempi”. La coppia si sentiva sicura, tanto da condividere sui social i momenti di serenità. Poco prima di vedere il suo Marcelo cadere, Claudia gli aveva annunciato di essere incinta.



Source link