Apple: svelato il prototipo di iPod-iPhone che non ha mai visto la luce


In casa Apple ci sono sempre meno segreti. Di recente, abbiamo scoperto di più sui motivi della partenza di Jony Ive dopo 27 anni come rinomato designer. Allo stesso tempo, Tony Fadell, creatore dell’iPod e poi fondatore dell’azienda Nest, continua a far parlare di sé promuovendo il suo libro Build: An Unorthodox Guide to Making Things Worth Making (cose che valgono la pena, tradotto in italiano) e ripercorre alcuni episodi molto interessanti della storia di Apple.

Era proprio Tony Fadell che aveva già riconsiderato le controverse decisioni di Steve Jobs. Ora condivide le immagini di alcuni strani prototipi di iPhone. Le immagini in questione sono state trasmesse da TechCrunch e ce n’è una che cattura particolarmente l’attenzione. Possiamo infatti vedere un iPhone il cui aspetto è molto simile a quello di un iPod ma…che non ha mai visto la luce

Il prototipo è composto da due parti capaci di ruotare su se stesse, spiega Tony Fadell. La parte superiore ha uno schermo sulla parte frontale e la fotocamera sul retro. In basso, troviamo su un lato gli stessi pulsanti dell’iPod con lo stesso layout in una ghiera cliccabile. Ruotando questa metà, si può accedere al tastierino numerico per comporre un numero.

Questo prototipo permette quasi di viaggiare indietro nel tempo, fino a prima del 2007, quando Apple aveva già deciso di progettare il proprio primo cellulare, che avrebbe avuto un enorme impatto sul mercato e sugli smartphone. Tuttavia, a quel tempo, l’unico device di riferimento del marchio era l’iPod.

Quindi è abbastanza logico immaginare che il lettore musicale di successo di Apple avrebbe gettato le basi per il primo iPhone. Tony Fadell racconta che “è un prototipo che un produttore di terze parti mi ha inviato dicendomi: ‘Siamo competenti. Guarda cosa abbiamo fatto, è fantastico” e “Penso che dovresti sceglierci perché possiamo aiutarti con questo concetto di iPod Phone”.

È curioso che qualcuno ci abbia pensato. Non era così male! Non poteva funzionare per molte ragioni, ma non era una cattiva idea e forse, in un universo alternativo, il primo iPhone sarebbe stato questo.





Source link