Android 13 potrebbe correggere un’importante limitazione di Android 12


Android 12 è un aggiornamento importante e pieno di funzionalità interessanti come Monet, la sua interfaccia dinamica a colori, un centro privacy notevolmente migliorato. Alcuni utenti però si sono lamentati di una particolare funzione che preferivano non avere.

Come sottolinea XDA, Android 12 ha introdotto un PanthomProcessKiller. Senza entrare troppo nei dettagli, si tratta di una funzionalità che “uccide” i processi delle app che consumano troppa potenza in background.

Un altro problema è che questa funzione consente solo un numero limitato di questi processi in background (circa 32). Per gli utenti che amano avere molte app in esecuzione, si tratta di un vero problema.

Mishaal Rahman, ex caporedattore di XDA, riferisce tramite il suo account Twitter che Google sta valutando di dare la possibilità di disattivare questa funzione.

Una patch nel progetto open source Android (AOSP) propone di aggiungere questa possibilità nelle opzioni sviluppatore. Una soluzione che permetterebbe a Google di mantenere questa funzionalità offrendo allo stesso tempo la possibilità agli utenti avanzati di liberarsene.

Secondo XDA, non dovremmo vedere questa opzione apparire prima di Android 13. La prima anteprima per sviluppatori del sistema operativo dovrebbe essere disponibile nel primo trimestre del 2022 anche su Android 12L, la versione di Android 12 progettata per smartphone e tablet pieghevoli.





Source link