Termina il supporto a CentOS 8: quali alternative scegliere


CentOS 8, versione disponibile gratuitamente di Red Hat Enterprise Linux 8 (RHEL 8 in breve), ha raggiunto il capolinea il 31 dicembre scorso e non sarà più supportato in futuro, segnando altresì in questo modo la fine del progetto CentOS per come l’abbiamo conosciuto. A prendere ufficialmente il posto di CentOS 8 sarà CentOS Stream, ma ci sono anche alternative come Rocky Linux e AlmaLinux.

CentOS 8 non è più supportato: spazio alle alternative

Red Hat aveva annunciato nel dicembre 2019 la propria intenzione di interrompere il supporto a CentOS 8, versione disponibile gratuitamente e senza supporto ufficiale di RHEL 8. La decisione era arrivata in seguito a un’analisi della situazione, che aveva visto CentOS usata come alternativa gratuita da parte delle aziende spesso senza, però, che queste offrissero alcun tipo di contributo per mantenere e migliorare il progetto.

CentOS 8 sarà sostituito da CentOS Stream 9, che differisce significativamente dalla versione precedente: si tratta, infatti, di una distribuzione con un modello quasi da rolling release, senza dunque versioni fisse e stabili. Red Hat usa CentOS Stream come versione in cui testare i cambiamenti che verranno introdotti in seguito in RHEL.

Dalla dismissione di CentOS 8 sono nate alcune alternative come Rocky Linux e AlmaLinux. Si tratta di fatto di continuazioni del progetto CentOS come alternative gratuite a RHEL. Ad esse si aggiunge anche Oracle Linux. È consigliabile passare a una di queste distribuzioni alternative, ciascuna delle quali offre la possibilità di convertire installazioni già esistenti di CentOS 8 in maniera facile e veloce.



Source link