Super Green Pass, forse già da lunedì 29/11. No Vax esclusi dalla vita sociale


Super Green Pass: per i No Vax niente hotel, bar, ristoranti e cinema

Il Super Green Pass diventerà realtà già nella giornata di oggi. Il premier Draghi ha deciso di anticipare il Cdm decisivo e il pressing dei presidenti di Regione ha ottenuto l’effetto sperato. Passa la linea dura, per i non vaccinati non sarà possibile fare quasi più niente a partire forse – si legge sul Corriere della Sera – già da lunedì 29 novembre o al massimo dalla settimana successiva. Nell’agenda della giornata decisiva c’è un nuovo confronto con i presidenti delle Regioni e c’è il Consiglio dei ministri per il via libera, che dovrebbe essere unanime. Per evitare le chiusure di attività e imprese nelle prossime settimane e durante le festività natalizie, anche l’Italia, così come altri Stati europei, decide di escludere dalle attività ricreative chi ha scelto di non immunizzarsi. Da decidere se già in zona bianca o solo dalla zona gialla.

Per andare a lavorare – prosegue il Corriere – basterà il tampone negativo molecolare o antigenico. Si impedirà ai non vaccinati di frequentare bar, ristoranti, cinema, teatri, stadi e palazzetti sportivi, piscine e palestre, impianti sciistici, discoteche e sale gioco. In vista delle vacanze natalizie il governo è pronto a imporre il Green Pass ai clienti degli alberghi. A Palazzo Chigi si valuta anche la questione, delicatissima, dell’obbligo vaccinale generalizzato. Draghi è cauto, se non contrario. Per ragioni giuridiche: tanti costituzionalisti coltivano dubbi.

LEGGI ANCHE

Super Green Pass: cos’è e cosa cambia per i non vaccinati





Source link