ecco quando si farà, tagliati i tempi – Libero Quotidiano



La prima novità trapelata dalla videoconferenza tra il governo e le Regioni è il taglio dei tempi riguardo alla terza dose del vaccino. Il ministro Roberto Speranza ha comunicato ai governatori che il richiamo verrà somministrato dopo cinque mesi, in modo da evitare che il Green Pass scada prima che le persone abbiano effettivamente la possibilità di accedere alla terza dose.

Per quanto concerne il resto, confermate le richieste delle Regioni, che spingono per il Green Pass destinato soltanto ai vaccinati. A parlare a nome di tutti i governatori è stato Massimiliano Fedriga, che ha sottolineato anche l’importanza di intensificare i controlli per chi arriva dall’estero e in particolare dai Paesi confinanti in cui il numero dei contagi è molto basso, mentre quello delle vaccinazioni basso. “Le chiusure generalizzate – sono le parole del presidente della Conferenza delle Regioni riportare dal Corriere della Sera – dopo le vaccinazioni non sarebbero sopportabili”.

“Anche il passaggio di zona a prescindere – ha aggiunto – determina l’annullamento delle prenotazioni perché i gestori non sanno se potranno andare, se potranno tenere le attività aperte, le piste da sci aperte. Chi è vaccinato deve avere minori restrizioni”. Il confronto con le Regioni è stato il primo passaggio, ora il governo è atteso dalla cabina di regia e dal Consiglio dei Ministri, al termine del quale dovrà essere deciso il nuovo decreto che dovrà dare il via al cosiddetto “Super Green Pass”.





Source link