Matteo Renzi chiude la Leopolda: «Penso che voteremo nel 2022, noi siamo pronti»




Leopolda numero 11, Matteo Renzi chiude la kermesse di Italia Viva, parlando del futuro: «Penso che nel 2022 andremo a votare, sarebbe un errore per il nostro Paese, penso che la priorità dovrebbe essere lavorare sul Pnrr, una mole di denari incredibile, che non avremo per anni . Se prevarrà l’egoismo di 4 leader politici e si voterà noi saremo pronti e sorridenti con la forza delle nostre idee. Devono riconoscerci perché abbiamo delle idee non perché odiamo gli altri, per le nostre proposte, che non abbiamo cambiato per abbracciare la Meloni e Conte. Il centro è uno spazio politico di vittoria o di sconfitta che in questo momento segna i governi in Germania, Francia, Usa, che può essere e probabilmente sarà decisivo alle elezioni, specie se ci saranno nel 2022».

«Credo che nella dimensione politica ci sia bisogno di tatticismo, Machiavelli non è un eroe negativo, quando si arriva alle elezioni per il Colle, se si vogliono fare le cose per bene serve capacità tattica, senno’ si fa come Bersani che brucia i candidati con i 101. Sono per la competenza, non per le chiacchiere».


21 novembre 2021 | 14:13





Source link