M5s, Giarrusso viola l’embargo di Conte sulla Rai e va a Un giorno da pecora


Dopo due giorni dal diktat anti Rai di Conte, Giarrusso va su Rai Radio 1

Già disatteso l’emargo di Giuseppe Conte sulle partecipazioni in Rai per i membri del Movimento Cinque Stelle. A soli due giorni dalla fatwa sulle apparizioni in Rai, gli aggiramenti del divieto sembrano la cartina di tornasole della debolezza della leadership dell’ex premier, scrive il Giornale. Come sottolinea il quotidiano, ieri in mattinata l’europarlamentare Dino Giarrusso è infatti intervenuto telefonicamente a Un Giorno da Pecora, trasmissione radiofonica di Rai Radio 1.

M5s spaccato sul diktat Rai: tutti contro Turco

“Incurante del diktat Giarrusso scherza con i conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro: «Proprio oggi mi dovevate chiamare?» Quindi mentre non rispetta la decisione del leader grillino dice: «Sono d’accordo al 1000% con Giuseppe Conte» e conclude canticchiando la canzone di Renato Zero Viva la Rai”, racconta il Giornale, secondo cui “la polemica sta terremotando i contiani. Ed è finito nel mirino il senatore tarantino Mario Turco, uno dei vice di Conte. Il senso degli sfoghi degli altri scudieri del capo è riassumibile con parole di questo tenore: «Turco ha portato avanti le trattative ma non ne è stato capace e non capisce nulla di Rai»”.





Source link