NASA Perseverance ha catturato un video di NASA Ingenuity mentre vola su Marte


Come abbiamo scritto nella giornata di ieri, NASA Ingenuity si appresta a eseguire il sedicesimo volo su Marte andando ben oltre le più rosee aspettative. A breve distanza dal drone si trova anche il rover NASA Perseverance che sta continuando la sua missione di esplorazione del Pianeta Rosso.

Quest’ultimo è anche il collegamento tra l’elicottero e gli orbiter per comunicare con la Terra e per questo le due unità non possono separarsi più di tanto (circa un chilometro o poco più). Questo ha permesso al rover di catturare in video, ancora una volta, il volo di NASA Ingenuity come non accadeva ormai da diverso tempo. Si tratta di un modo per vedere “da fuori” come si comporta l’elicottero e analizzare, oltre ai dati telemetrici, le varie fasi, dal decollo all’atterraggio.

Il volo di Ingenuity ripreso in video da NASA Perseverance

Come scritto sopra, domani si dovrebbe tenere il sedicesimo volo del drone, ma il rover NASA Perseverance ha catturato in video quello che era il tredicesimo volo avvenuto all’inizio di Settembre, prima ancora della congiunzione solare che ha bloccato parzialmente i segnali Terra-Marte. Per scaricare queste informazioni e permetterne la diffusione ci vuole del tempo (considerando la velocità relativamente bassa di trasmissione).

nasa perseverance

Come ricordato dagli ingegneri che lavorano al progetto, il tredicesimo volo di Ingenuity è stato particolarmente complicato. Stando al flight log, questo è durato 160,5″ percorrendo 210 metri a una quota di 8 metri e velocità di 3,3 m/s. Ma non sono i dati in sé a essere un problema.

Per orientarsi il drone utilizza le immagini catturate dalla NavCam. Questo presuppone che il terreno sotto Ingenuity sia pianeggiante e con poche formazioni rocciose. In quella zona di Séítah invece si trovano creste rocciose più alte e un terreno non perfettamente piano. Questa differenza complica le analisi del software potenzialmente disorientando il drone.

Il video catturato dalle fotocamere Mastcam-Z

Il volo è stato catturato dalle due fotocamere dotate di zoom (Mastcam-Z) di NASA Perseverance. La fotocamera di destra è stata impiegata per una visione più ravvicinata (sfruttando lo zoom ottico) possibile mentre quella di sinistra è stata impiegata come fotocamera grandangolare per riprendere anche buona parte del panorama.

La distanza tra le due unità era di circa 300 metri e considerando che Ingenuity non è poi di grandi dimensioni si tratta di una piccola impresa. Gli scienziati hanno individuato un pennacchio di polvere che si solleva al decollo con il drone che si sposta successivamente orizzontalmente per tornare poi ritornare nel punto di partenza.

Come scritto sopra, non è la prima volta che vediamo un video di NASA Ingenuity ripreso da NASA Perseverance. Qualcosa di simile era già accaduto durante il primo volo (nella seconda metà di Aprile) quando gli ingegneri avevano impiegato sempre le Mastcam-Z per capire come si comportava il drone in un ambiente “nuovo” come quello marziano.





Source link