Covid, due anni di emergenza: la paura non impedisce di morire, ma di vivere


Covid, due anni di restrizioni: la paura ci impedisce di vivere. E molti hanno scelto di vivere da morti

Dopo ormai quasi due anni di emergenza, credo che possiamo asserirlo senza tema di smentita e senza perifrasi edulcoranti. La verità è che la paura della morte non impedisce di morire: impedisce, però, di vivere. E molti, per paura di morire da vivi, hanno stoltamente scelto di vivere da morti. Così facendo, si sono ridotti allo statuto del virus che combattono. Esso cerca soltanto di sopravvivere. Solo se vi è qualcosa per cui valga la pena morire, vi è qualcosa per cui valga la pena vivere.

Diego Fusaro (Torino 1983) insegna storia della filosofia presso lo IASSP di Milano (Istituto Alti Studi Strategici e Politici) ed è fondatore dell’associazione Interesse Nazionale (www.interessenazionale.net). Tra i suoi libri più fortunati, “Bentornato Marx!” (Bompiani 2009), “Il futuro è nostro” (Bompiani 2009), “Pensare altrimenti” (Einaudi 2017).

IMG 20180131 WA0000

 





Source link