Gennaro Gattuso verso il ritorno in Serie A. Panchine ed esoneri, una pista caldissima – Libero Quotidiano



Lorenzo Pastuglia

L’inizio di stagione del Genoa non è stato proprio positivo: solo una vittoria a Cagliari, poi due pareggi e quattro sconfitte. Non può così sorridere la nuova società rossoblu che ha preso il posto di Preziosi, la 777 Partners, e sta così pensando al futuro: l’allenatore Davide Ballardini, secondo Calciomercato.com, è ora a forte rischio e in caso di sconfitta interna col Sassuolo potrebbe salutare. Al suo posto, nei giorni scorsi, è stato contattato Gennaro Gattuso, che è senza squadra dopo l’addio polemico alla Fiorentina. 

Gattuso però dice no – L’ex allenatore di Milan e Napoli ha ascoltato, ringraziato, ma ha scelto di non approfondire, di non iniziare una trattativa. Nei suoi piani, almeno per il momento, non c’è il Genoa. Ma un club che ambisca a obiettivi superiori. Preferendo lasciarsi libero da vincoli, in attesa magari di una mossa decisiva da parte di una diversa società. Da allora ad oggi si sono rincorse voci, anticipazioni e possibili nuovi accordi per il rientro di Gattuso nel calcio più importante, dalla Premier alla Serie A e B. Intanto il Genoa è chiamato alla rimonta in classifica contro il Sassuolo di Dionisi, che ha iniziato bene il campionato ma si è un po’ perso nelle ultime giornate. 

La questione ds in casa genoana – La fortuna per Ballardini è aver recuperato diversi giocatori: da Criscito a Caicedo, fino a Destro e Biraschi. Indisponibili al momento ci sono solo Maksimovic e Vanheusden. Poi c’è la questione interna in casa Genoa del direttore sportivo: Marroccu aveva lasciato l’incarico per motivi personali, sostituito da Carlo Taldo, ds della Primavera. Al momento, non si può escludere però un suo rientro, dato che il vecchio ds incontrerà a breve la società: se non si raggiungesse un intesa, il Grifone punterà su Taldo.





Source link