“Ho il certificato di esonero vaccinale”. Prego? Rischia ancora grossissimo – Libero Quotidiano



Eccoci a Non è l’Arena, il programma di Massimo Giletti in onda su La7. E tra gli ospiti in studio ecco una scatenata Alessandra Schilirò, la vice-questora no-Green pass recentemente sospesa in via cautelativa dalla polizia. Il caso era iniziato con l’ormai celebre comizio da un palco di San Giovanni, dove la Schilirò aveva usato toni durissimi contro la certificazione verde.

 

E nell’intervista, Giletti le ricorda: “Maurizio Gasparri ha detto che lei dovrebbe essere radiata perché non doveva salire sul palco a manifestare contro il Green Pass. Ora lei è su una strada…”. E l’ormai ex vice-questora risponde: “Il discorso è che io ero una libera cittadina, anche quando sono entrata in polizia. Non mi hanno detto che non avrei più potuto dire qualcosa di difforme rispetto alla Costituzione. Poi sono stata sospesa in via cautelare, significa che sono stata paragonata ai colleghi condannati con sentenza definitiva per il G8 di Genova. Significa che sono molto pericolosa…”. E ancora: “Essere liberi e non ricattabili, evidentemente, significa essere pericolosi”.

 

Ma è poco dopo che la Schilirò sgancia una ulteriore bomba, altre frasi che potrebbero creare non pochi problemi. Oltre a bollare la manifestazione no-Green pass dello scorso sabato come “un flop clamoroso”, ecco che rivela: “Ho un certificato che mi potrebbe far avere l’esonero vaccinale, ma per me il green pass è inconcepibile”. Frase accolta con stupore in studio. Chi le ha dato quel certificato, ammesso che esista davvero? E, soprattutto, perché qualcuno glielo ha dato? Per la Schilirò, insomma, il caso sembra complicarsi…

 





Source link