IPhone 13: riparare il display fuori dai centri Apple disabiliterà il FaceID


Il fatto che Apple disabiliti alcune funzionalità dell’iPhone quando vengono effettuate riparazioni di terze parti è ormai assodato. A quanto pare, però, il nuovo iPhone 13 si spinge ad un livello fino ad ora inimmaginabile.

Una classica sostituzione dello schermo eseguita presso un centro di assistenza di terze parti e non presso Apple (o uno dei partner dell’azienda) porterà l’iPhone 13 a disabilitare completamente il Face ID.

Secondo un video pubblicato su YouTube da Phone Repair Guru, quello che comparirà dopo una sostituzione di questo tipo è un errore che indica che il Face ID non è disponibile, con un avviso di notifica che il sistema “non è stato in grado di verificare che questo iPhone abbia un display Apple originale”.

In altre parole, se non si dispone di un display Apple originale, il sistema di riconoscimento facciale è disabilitato e l’unica opzione è quella di andare in un Apple Store e chiedere un’altra sostituzione dello schermo.

La buona notizia, è che Apple consente comunque alcune riparazioni dello schermo senza disabilitare alcuna funzionalità dell’iPhone. Rimane comunque possibile installare un nuovo microfono, un sensore di prossimità o un sensore di luce ambientale senza preoccuparsi di perdere alcune funzionalità del dispositivo.

Inutile dire che Apple non ha offerto alcuna dichiarazione sull’intera faccenda ma è abbastanza chiaro dal video che questo è esattamente il modo in cui l’azienda intende proseguire il suo cammino. Sfortunatamente, il display è l’elemento che più spesso deve essere sostituito!





Source link