Green Pass, Grillo: “Lo Stato non forzi sui vaccini ma paghi i tamponi”


“Sul Green Pass serve pacificazione”. La qualificazione politica della proposta che avanza dal suo Blog, stavolta vestendo i panni del “ragioniere” e confessando di avere “sempre avuto una passione per i numeri”, sta proprio nel titolo del post con il quale il Garante M5s sostiene, in sostanza, la proposta di non forzare sulle vaccinazioni ma di far pagare allo Stato i tamponi per i lavoratori messi di fronte alla strettoia del fatidico 15 ottobre.

“In questi ultimi giorni ho preso carta e penna e ho buttato giù alcuni appunti che voglio condividere con voi”, spiega allora il Garante M5s snocciolando queste cifre: “Ad oggi, sono circa 41 milioni gli italiani con vaccinazione completa, che corrisponde all’80% della popolazione over 12. Uno dei migliori dati in Europa, che dovrebbe suggerire quindi – avverte – che il popolo No Vax in Italia è molto contenuto“.

“Sui 19 milioni mancanti circa 6 hanno meno di 12 anni, e altri 6 circa hanno tra 12 e 19 anni, e quindi sono in prevalenza studenti delle scuole superiori e non lavoratori. Si stima poi che ci siano circa 2,5 milioni di over 60enni senza vaccino, prevalentemente concentrati sui 60-69 anni.

Tra questi oltre la metà sono pensionati e meno di 1 milione i lavoratori. Quindi – ragion ancora Grillo – dovremmo avere 19-12-1= 6 milioni circa in età attiva. Non tutti questi sono lavoratori: potrebbero essere disoccupati, inattivi e non occupati, almeno per i 2/3, quindi 2,5-3 milioni. Quindi i lavoratori senza vaccino potrebbero essere 3-3,5 milioni, su 23 milioni di lavoratori, il 13%-15% circa”.

Una riflessione che porta all’auspicio dei tamponi pagati dallo Stato, offerta con la chiusa “il dibattito è aperto”. 





Source link