chi ha vinto e chi ha perso tra i candidati alle comunali 2021- Corriere.it


di Claudio Bozza

Mattia Santori, Pierfrancesco Maran, Emily Clancy, ma anche Pippo Franco e l’ex Miss Italia Nadia Bengala: chi sono i candidati top e flop delle elezioni comunali 2021

Da Milano sul tetto d’Italia, con il maggior numero di preferenze, c’ Pierfrancesco Maran (Pd). L’assessore uscente all’Urbanistica ha incassato ben 9.166 voti personali:
un riconoscimento che, per molti nel centrosinistra, lo carica di un’eredit politica per il futuro della citt, ma anche della Regione
. Archiviata la maratona elettorale delle amministrative 2021, che ha delineato la netta vittoria del centrosinistra nelle citt, parte la battaglia per i conteggi delle preferenze. Mentre Gianni Bugno, due volte campione del mondo di ciclismo, ha raccolto solo 135 voti nella lista Riformisti, a sostegno di Beppe Sala.

Sempre a Milano: buono, ma al di sotto delle aspettative, il risultato di Vittorio Feltri. Il direttore editoriale di Libero era capolista di Fratelli d’Italia, voluto personalmente da Giorgia Meloni:
La Lega dietro FdI in molte citt mi fa godere, il suo commento in una intervista al Corriere

. Sul fronte Lega va invece registrato il record di Silvia Sardone (3.585 preferenze), che per rimarr eurodeputata e non sbarcher nell’assemblea di Palazzo Marino.

E da Bologna,
nonostante le gaffe di cui stato protagonista durante la campagna elettorale
, la sardina Mattia Santori (in lista con il Pd) pu comunque esultare: sono 2.586 i cittadini che hanno scritto il suo nome sulla scheda. Questo risultato non solo mio — commenta il leader delle Sardine —, ma di tutte quelle persone che in questi anni hanno lavorato dentro e fuori le Sardine per ricucire il rapporto tra politica e cittadini. Emily Clancy, vicina alla vicepresidente della Regione Emilia-Romagna Elly Schlein, ha raccolto 3.541 preferenze con Coalizione civica, lista a sostegno di Matteo Lepore, candidato sindaco del centrosinistra eletto con oltre il 60%..

Sempre sul fronte dei record, Chiara Foglietta, capolista del Pd a Torino, ha incassato 2.129 voti personali. Foglietta la compagna di Micaela Ghisleni: nell’aprile del 2018 la sindaca
Chiara Appendino registr il loro figlio all’anagrafe del Comune: stato scritto un pezzo di storia, disse
.

A Torino Stefano Righi, gi colonna del duo Johnson Righeira che negli anni Ottanta sbanc con Vamos a la playa e L’estate sta finendo, era candidato con la lista del Partito comunista, ma ha incassato appena 28 preferenze.

Ma scorrendo le liste dei candidati, alla voce vip, si scoprono anche numerosi flop. Il pi clamoroso quello di
Pippo Franco a Roma: il comico del Bagaglino, in pista per il candidato del centrodestra Enrico Michetti
, ha totalizzato appena 18 preferenze (con 923 sezioni scrutinate su 2.600). Appena un pugno di voti per uno che sognava un posto da assessore alla Cultura in Campidoglio.

Sempre nella capitale c’ un altro flop clamoroso: Nadia Bengala, gi Miss Italia nel 1988 e candidata in una lista civica pro Raggi, ha incassato 7 preferenze:
Virginia brava, ma il M5S sbaglia sugli immigrati, aveva detto al Corriere

.

A Napoli, Gennaro Acampora, commercialista di 35 anni e strenuo oppositore del sindaco uscente Luigi de Magistris, stato il pi votato nella lista del Pd con 4.329 preferenze.

Sabrina Piastrellini, madre del campione olimpico Gianmarco Gimbo Tamberi stata eletta consigliera comunale a Camerano (Ancona) con una lista civica di centrodestra: l’insegnante di educazione fisica si sieder sui banchi dell’opposizione.

5 ottobre 2021 (modifica il 5 ottobre 2021 | 12:09)



Source link