Roberto Occhiuto, chi è il candidato alle regionali in Calabria- Corriere.it


di Carlo Macr

Laurea in Economia, due figli, suo fratello Mario sindaco di Cosenza: tutto su Roberto Occhiuto, candidato alle Regionali

Politico, giornalista, titolare di alcune tv private e da qualche anno anche vignaiolo. Roberto Occhiuto, 52 anni, di Cosenza, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, il candidato del centrodestra alle elezioni regionali della Calabria sostenuto dal suo partito e da Fratelli d’Italia, Lega, Udc, Forza Azzurri, Coraggio Italia e Noi con l’Italia. Sfida Luigi de Magistris e Amalia Bruni.

Due figli, fratello del sindaco di Cosenza

Due figli, separato, fratello di Mario, attuale sindaco di Cosenza, da due anni Roberto Occhiuto ha deciso di dedicarsi anche all’imprenditoria vinicola. Ha acquistato a Montegiordano, nell’Alto Ionio cosentino, la Tenuta del Castello che vanta un piccolo maniero seicentesco, dove produce apprezzati vini affidati al wine-maker Riccardo Cotarella, considerato enologo delle star e star degli enologi.

La laurea in Economia e gli inizi con la Dc

La sua passione per la politica nasce gi sui banchi dell’Universit della Calabria, dove si laurea in Economia. Si iscrive alla Democrazia Cristiana appena maggiorenne e nel 1993 viene eletto consigliere comunale di Cosenza, nelle fila dello Scudo Crociato. La sua giovane et non limita le dure prese di posizioni in consiglio comunale, allora governato dal leone Giacomo Mancini. La sua carriera politica, sino al 2000 lo vede fermo sulle posizioni centriste prima nel Partito popolare di Mino Martinazzoli, poi con Rocco Buttiglione, leader dei Cristiani democratici uniti.

La svolta con Berlusconi

La svolta politica arriva per grazie a Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia lo aggrega riconoscendogli doti politiche raffinate e un acuto senso dell’aggregazione e lo candida alle regionali in Calabria del 2000, presidente Giuseppe Chiaravalloti. Silvio Berlusconi aveva visto giusto: Roberto Occhiuto ottiene 9 mila preferenze, risultando il pi giovane consigliere regionale di Forza Italia.

Addio (e ritorno) a Forza Italia

La sua permanenza in Forza Italia subisce per uno stop per via di alcune insanabili incomprensioni con i leader calabresi. Roberto Occhiuto sbatte la porta e si trasferisce nel Centro Cristiano Democratico di Pier Ferdinando Casini e successivamente nell’Udc. Rieletto in consiglio regionale nel 2005 con 16.200 preferenze, viene eletto vicepresidente. Subisce una cocente sconfitta quando si candida a presidente della provincia di Cosenza, nel 2009. Quattro anni dopo, per, si ripresenta alle politiche, sempre con l’Udc, nel listino bloccato. Le porte del Parlamento per restano chiuse perch si piazza dopo Cesa. La sua non elezione lo porta a ritornare alla casa madre, Forza Italia. Rientra a Montecitorio perch Lorenzo Cesa verr eletto all’Europarlamento. Nel 2018 viene ancora rieletto al Parlamento nelle fila di Forza Italia come capolista nella circoscrizione Calabria. Il 15 febbraio viene promosso capogruppo facente funzioni dopo la nomina di Mariastella Gelmini a ministro per gli Affari regionali.

3 ottobre 2021 (modifica il 3 ottobre 2021 | 19:15)



Source link