Lvmh, nella scuderia del lusso di Arnault anche il 60% di Off-White


Lvmh, nella scuderia del lusso di Arnault anche il 60% di Off-White

Off-White di Virgil Abloh

IPA

Dopo Etro, il colosso del lusso Lvmh di Bernard Arnault mette le mani anche su Off-White di Virgil Abloh, definito il re dello streetwear. Lvmh ha annunciato che acquisirà una quota del 60% in Off-White, il marchio di streetwear di lusso fondato nel 2013 da Abloh, stilista, DJ ed esperto di cultura pop, che manterrà ancora il suo ruolo come direttore artistico dell’abbigliamento maschile di Louis Vuitton. Inoltre, Mr. Abloh, 40 anni, assumerà un ruolo più importante all’interno di Lvmh, lavorando in categorie come Wine and Spirits (Lvmh possiede Krug, Dom Pérignon e Hennessy, tra 30 marchi) e Hospitality (più di 50 hotel, tra cui il Cipriani a Venezia e Le Manoir aux Quat’Saisons nell’Oxfordshire).

Abloh, un ghanese-americano di prima generazione, avrà un mandato abbastanza ampio e rende Off-White uno dei rari marchi nella scuderia Lvmh non radicato in un patrimonio europeo. Questa mossa sul mercato del fashion del grande gruppo del lusso segna anche una potenziale nuova tappa nell’evoluzione di Lvmh, che è emersa dalla pandemia con le sue azioni in aumento del 60% quest’anno e un primo trimestre decisamente buono (i ricavi sono aumentati del 30% rispetto allo stesso periodo del 2020, pre-Covid) e con il suo presidente, Bernard Arnault, è stato per breve tempo l’uomo più ricco del mondo.

Nato a Rockford, Illinois, nel 1980, Virgil Abloh è un artista, architetto, ingegnere, direttore creativo e designer. Dopo aver conseguito una laurea in Ingegneria Civile presso l’Università del Wisconsin Madison, ha completato il suo percorso di studi un Master in Architettura presso l’Illinois Institute of Technology, fortemente influenzato da Mies van der Roche. È qui che ha imparato non solo i principi del design modernista, ma anche il concetto di lavoro multidisciplinare.

Nel 2015, Virgil Abloh con Off-White c/o Virgil Abloh è stato tra i finalisti del Premio Lvmh. Ha ricevuto diversi premi, il più recente il British Fashion Awards Urban Luxe e il riconoscimento di designer internazionale dell’anno per GQ Men of the Year 2017. Lo stilista in una recente intervista al Corriere della Sera aveva dichiarato “Io sostengo le giovani imprese nere”, promuovendo raccolte e borse di studio. “Voglio vedere più designer talentuosi e diversi seduto dove sono io”, aveva sottolineato.





Source link