Citroen C5 X, anche ibrida plugin, in arrivo entro la fine dell’anno


Citroen toglie i veli alla propria ammiraglia C5 X, attesa
entro la fine dell’anno, nel corso di una presentazione stampa dedicata
all’Italia. Le parole maggiormente utilizzate nel corso della presentazione sono
state audacia e innovazione, quasi doverose per cercarsi un proprio
spazio nel difficile segmento D, quello dominato, per intenderci, da AUDI,
BMW e Mercedes
con diversi modelli.

Insomma, di audacia ne serve tanta sicuramente ma non si pu dire che Citroen
non ce la metta. Per farlo punta su diversi aspetti il primo dei quali
sicuramente la comodit, con un abitacolo molto spazioso, anche per i passeggeri
posteriori, reso possibile dal passo di ben 2,785 metri. L’auto ne misura
4,805, con una scelta stilistica a livello estetico e non solo che richiede
qualche spiegazione.

Un primo sguardo fa capire che siamo di fronte pi ad una station wagon
classica e non a qualcosa di spiccatamente “suvveggiante”, comune a moltissimi
modelli dei recenti anni. All’interno, per, ci sono scelte che vogliono venire
incontro a chi trova nei SUV aspetti rassicuranti sul fronte della sicurezza.
Ecco quindi una seduta rialzata rispetto ad una station wagon, un cofano lungo
che conferisce appunto sicurezza, ruote di generose dimensioni (19″) e non
ultimo un bagagliaio molto capiente, 545 litri che diventano 1640 a sedili
abbassati
, con una soglia di carico molto bassa.

Spazio, sensazione (e non solo) di sicurezza, e non il “solito”
SUV. Parte dell’audacia Citroen la mette proprio in questa interpretazione della
propria ammiraglia. Ma abbiamo parlato prima di tutto di comodit alla guida e
per i passeggeri: l’abitacolo molto spazioso, con sellerie avvolgenti e
comode, con alcuni dettagli che colpiscono per finezza, come le cuciture in
stile doppio chevron che poi il logo della casa. La plancia ha un chiaro
sviluppo orizzontale, in cui spicca il touchscreen da 12″ interfacciabile via
wireless attraverso Apple Car e Android Auto.

Non manca un head up display a colori che proietta diverse informazioni
proprio nel campo visivo del guidatore. Comfort, specie per un marchio come
Citroen, significa anche attenzione particolare riservata alle sospensioni.
Sappiamo che nella versione ibrida plugin saranno di serie le Attive Citron
Advanced Comfort
: sospensioni attive, insomma, che promettono un
comfort di marcia adattando escursione e risposta degli ammortizzatori in base
alle situazioni.

Ovviamente sul fronte ADAS ci sono tutti i sistemi di sicurezza pi recenti,
grazie ad un utilizzo massiccio di sensori, telecamere e radar. Oltre alla guida
semi autonoma di livello II, troviamo Adaptice Cruise Control, Highway Driver
Assit, Rear Cross Traffic Alert e molto altro, di cui parleremo
maggiormente quando l’auto arriver in commercio.

Non ci sar una versione Diesel. Le motorizzazioni saranno
esclusivamente a benzina o ibrida plug-in. In quest’ultimo caso le notizie
trapelate parlano di oltre 50 Km di autonomia in solo elettrico, con limite di
velocit 135Km/h. Nessuna informazione sul prezzo di ingresso, ancora troppo
presto.





Source link