Luigi Di Maio elogia la giunta De Luca: ora lavoriamo insieme


Mezzogiorno, 18 luglio 2021 – 08:51

Il ministro a Ischia, dimenticate tutte le polemiche e i toni accesi con il governatore

di Angelo Agrippa



La real politik di Luigi Di Maio (foto ) atterra sul suolo, adesso, amico della Regione Campania, elogiando la collaborazione istituzionale ed apprezzando l’assessore alla Innnovazione della giunta De Luca, Valeria Fascione, con lui ad Ischia al convegno dal titolo «Export e Made in Italy», dedicato al rilancio del Sud. Nessun riflesso polemico dal recente passato, tanto meno dei contrasti, spesso accesissimi, tra il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, e il leader del Movimento 5 stelle. «L’unico invito che posso fare al Movimento 5 Stelle ed a tutti i partiti è: responsabilità — ha spiegato il ministro pentastellato —. Anche perché, a differenza della stagione che abbiamo vissuto qualche anno fa e della quale sono stato protagonista e in cui le nette differenze premiavano in politica, adesso cercare sempre di sentirsi diverso da qualcun altro non funziona più».

Cordialità

Ecco perché tanta cordialità: «Saluto l’assessore regionale Fascione — ha poi esordito —: stiamo lavorando veramente molto bene, anche con la Regione Campania, a tutti i livelli per far diventare questa regione sempre più all’altezza delle sue ambizioni». Insomma, ciò che rimarrà dei cocci incollati con la pax a favore di foto siglata tra Giuseppe Conte e Beppe Grillo è forse racchiuso in queste parole di distensione pronunciate ad Ischia. Peraltro, la sfida dell’export italiano vede in prima linea proprio la Campania. «Non c’è solo il Nord — ha ricordato il ministro degli Esteri — ma bisogna rivolgere un plauso agli sforzi profusi dal settore produttivo della Campania, regione che con un 11,5 miliardi di euro di export nel 2020, si è confermata prima tra quelle del Sud Italia. Se le aziende esportatrici — ha poi rilanciato — contribuiscono al Pil in maniera così importante, è anche giusto defiscalizzare gli introiti che derivano dalle esportazioni perché più spingiamo su questo settore, più riusciamo ad affrontare i problemi di economia interna».


L’export

Di Maio ha voluto sottolineare i «numeri incoraggianti» di tutto l’export italiano. Tanto che «nel 2020, nonostante la contrazione degli scambi, l’export dell’Italia ha fatto meglio di quello degli Stati Uniti, della Francia e del Regno Unito. Sicché nei primi 5 mesi del 2021 è stato registrato un più 23,9% di crescita rispetto ad un anno fa». Ed a dimostrazione dell’attenzione riservata alla Campania, l’esponente 5 stelle ha tenuto a ribadire che «il Sud è stato e sarà al centro delle negoziazioni più rilevanti a livello internazionale. Dopo Bari, Matera e Brindisi, città nelle quali si è svolto il G20 Esteri e Sviluppo, e dove, con la Dichiarazione di Matera, abbiamo raggiunto un rilevantissimo accordo tra i ministri in materia di sicurezza alimentare e nutrizione, tra pochi giorni Napoli ospiterà, il 22 e 23 luglio, l’importantissima ministeriale su Clima, Ambiente ed Energia. Il 12 ottobre, poi, come ministro competente in materia di commercio internazionale, presiederò a Sorrento la riunione dei ministri del Commercio, che proverà, tra l’altro, a far convergere le diverse sensibilità su un nuovo e più adeguato assetto del Wto». Di Maio ha poi citato «un’iniziativa che si terrà proprio nei giorni precedenti la riunione dei ministri di Sorrento. Si tratta del G20 Innovation League, un evento dedicato alle start-up e all’innovazione tecnologica. Per la prima volta — ha concluso — riuniremo una platea di 100 investitori internazionali e oltre 100 start-up provenienti da tutti i Paesi membri del G20 e dalle nazioni ospiti, per affrontare le grandi sfide tecnologiche di oggi e stimolare investimenti internazionali nel settore dell’innovazione. Sono fiero che questa iniziativa unica possa avere luogo qui in Campania».

18 luglio 2021 | 08:51






Source link