Cucinelli fa cassa con lo 0,95% e il titolo crolla in Borsa


Cucinelli paga a Piazza Affari l’effetto tecnico della cessione dello 0,95% da parte di Fedone: il titolo perde il 4,21% a 49,14 euro. L’azionista di maggioranza assoluta ha infatti completato la cessione dello 0,95% del capitale sociale a un prezzo per azione pari a 47,20 euro. L’operazione è stata effettuata attraverso una procedura di accelerated bookbuilding riservata a investitori qualificati in Italia e istituzionali all’estero. Fedone detiene ora il 50,05% del capitale.

Il piazzamento, sottolinea Equita Sim (hold, prezzo obiettivo a 44 euro) è avvenuto a “uno sconto dell`8% rispetto al prezzo di chiusura di ieri (in linea con lo sconto offerto nei piazzamenti precedenti di gennaio 2015, a 18 euro per azione, e gennaio 2018, a 26 euro per azione), per un incasso totale di circa 30 mln euro” che “servirà per finanziare un nuovo progetto per il territorio su cui sorge l`azienda che sarà presentato alla stampa internazionale tra ottobre e novembre prossimi.

La finalità è analoga quindi a quella dei piazzamenti precedenti, con cui la Fondazione della famiglia aveva poi realizzato tra le altre cose il Parco della Bellezza e il Monumento alla Dignità dell`Uomo. La famiglia mantiene la maggioranza assoluta del capitale (50,05%), elemento su cui Brunello Cucinelli ha ribadito nel comunicato stampa il proprio impegno di lungo periodo”.

Il titolo, segnalano gli esperti, scambia a 58 volte il P/E 2023, con un premio del 12% su Hermes rispetto al -2% pre-pandemia, “valutazioni che ci sembrano elevate, considerato che la forza delle vendite del gruppo negli ultimi trimestri è stata frutto anche degli investimenti della società nel retail e non si traduce quindi in un recupero altrettanto rapido in termini di redditività”. Sia Fedone sia la famiglia Cucinelli “confermano il loro pieno impegno a restare azionisti di controllo della società per lunghissimo tempo, con la maggioranza delle azioni”, evidenzia Banca Akros.

“L’obiettivo della vendita è finanziare un ‘progetto a mille anni’ nel borgo di Solomeo attraverso la Fondazione della famiglia di Brunello Cucinelli“, aggiungono gli esperti. Rating neutral, prezzo obiettivo a 48 euro sul titolo confermati. “Crediamo che il nuovo accelerated bookbuilding confermi il forte impegno di Cucinelli stesso nel contribuire in modo significativo al miglioramento della qualità della vita della comunità locale e il suo amore per Solomeo”, commentano gli analisti di Intesa Sanpaolo (rating add, prezzo obiettivo a 53,8 euro).

Brunello Cucinelli, presidente esecutivo della società omonima e presidente e amministratore delegato di Fedone, ha spiegato che “il fine di questa piccola ma importante operazione e’ ancora una volta dettato dal grande amore per la custodia e la vita di questo luogo e delle sue genti che è Solomeo, luogo della mia anima da me definito: Borgo del Cashmere e dell’Armonia.

Questa raccolta fondi permetterà alla mia Famiglia e alla nostra Fondazione di realizzare un’opera straordinaria nel nostro piccolo borgo, un’opera che io definisco un ‘progetto a mille anni’. Questo progetto rientra da sempre in quell’idea di custodire ed abbellire l’umanità. Con quotidiana convinzione ribadisco con forza la mia volontà e della mia Famiglia di rimanere nel lunghissimo periodo azionisti della società, mantenendo la maggioranza assoluta delle azioni. Da qui vorrei augurare alla mia comunità e alla mia Famiglia, che il Creato vegli su di loro”.





Source link