Come pagare con QR code


È già da parecchio tempo che vedi codici QR un po’ dovunque: sui manifesti affissi nelle strade, nelle confezioni dei prodotti, in televisione o nei volantini, solo per citare alcuni esempi. La cosa non ti ha mai interessato particolarmente ma, ultimamente, hai notato che tante persone lo stanno utilizzando anche per i pagamenti, sia nei negozi fisici che in quelli online.

Questa novità ha catturato molto la tua attenzione: reputi che tale sistema potrebbe risultare molto comodo in tante situazioni e, pertanto, hai deciso che è venuto il momento di aggiornarti e stare al passo coi tempi anche per quanto riguarda i pagamenti digitali.

Voglio subito rassicurarti: non è assolutamente difficile capire come pagare con QR code. Ti basterà solo dedicare qualche minuto del tuo prezioso tempo alla lettura dei prossimi paragrafi, nei quali troverai la spiegazione dettagliata del funzionamento di alcuni dei servizi di pagamento più diffusi che si avvalgono di tale funzionalità. Mettiti pure comodo, con il tuo smartphone a portata di dito: vedrai che presto scoprirai quanto sia semplice, funzionale e sicuro acquistare in questa modalità.

Indice

Informazioni preliminari

scansione qr code

Prima di illustrarti il funzionamento di alcune delle principali app per i pagamenti con QR code, credo sia utile fare una breve disquisizione di carattere informativo su questa tecnologia, in modo da renderti noti i suoi vantaggi principali.

Innanzitutto devi sapere che QR code è l’acronimo di Quick Response Code (codice a risposta veloce): si tratta di un codice a barre bidimensionale formato da moduli neri disposti all’interno di uno schema bianco, nel quale sono contenute informazioni che possono essere decodificate in maniera estremamente veloce mediante l’utilizzo della fotocamera dei dispositivi mobili come smartphone e tablet, ma anche dei computer.

Questi ultimi, infatti, sono in grado di interpretare le informazioni di testo del crittogramma (considera che un codice QR standard può memorizzare fino a 4.296 caratteri alfanumerici) tramite alcune funzionalità integrate o per mezzo di app dedicate e di eseguire contestualmente le istruzioni in esso contenute.

Come dici? L’argomento ha stuzzicato il tuo interesse e vorresti approfondirlo maggiormente? In questo caso ti suggerisco di dare un’occhiata alla mia guida su come funziona il QR code: sono certo che troverai tante utili informazioni in grado di saziare la tua sete di conoscenza.

Le possibilità di applicazione di questa tecnologia, come avrai intuito, sono pressoché infinite, ma in questo tutorial mi concentrerò sul modo con il quale è possibile interagire con il codice QR per eseguire un pagamento, sia in un negozio che online. Se nutri dei dubbi sulla sicurezza di questo sistema, voglio subito tranquillizzarti: la crittografia del codice bidimensionale permette, infatti, di salvaguardare la transazione da occhi indiscreti, frodi e operazioni dubbie.

In generale il funzionamento del sistema di pagamento con codice QR è molto semplice: in un negozio fisico, ad esempio, il commerciante permette ai propri clienti, al momento del saldo, di scansionare il suddetto codice. Tale operazione va completata tramite l’apposita app sviluppata dalla piattaforma di pagamento preferita (come PayPal, Satispay o l’app della banca, solo per citare alcuni esempi) la quale deve essere preventivamente agganciata a una carta di credito/debito o all’IBAN del proprio conto corrente, al fine di reperire i fondi utili a completare la transazione.

Il procedimento non ti è ancora del tutto chiaro? Non preoccuparti: nei prossimi capitoli, infatti, ti mostrerò degli esempi pratici di pagamento con QR.

Come pagare con QR code PostePay

pagamento QR code PostePay

Sei in possesso di una carta prepagata PostePay o di una PostePay Evolution e recentemente hai sentito parlare molto della possibilità di realizzare pagamenti con QR code negli uffici postali o nelle attività commerciali affiliate.

Per capire come pagare con QR code PostePay, dovrai innanzitutto, scaricare la relativa app, disponibile sia per dispositivi Android (se hai un device privo di servizi Google, verifica sugli store alternativi) che iOS/iPadOS.

Per completare il download ti basterà premere sui suddetti link e fare tap sul pulsante Installa/Ottieni dal tuo device (se hai un iPhone/iPad ti verrà richiesta verifica dell’identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple). A seguire, per avviare l’app, pigia sulla relativa icona, quindi premi sul pulsante Accedi, per eseguire l’autenticazione.

Inserisci, quindi, Nome utente e Password nei rispettivi campi e pigia nuovamente sul pulsante Accedi. Se hai attivato anche un codice PosteID, dovrai inserirlo nella successiva schermata e premere un’ultima volta sul bottone Accedi.

Come dici? Non hai ancora provveduto alla registrazione di un account su Poste.it e non sai bene come fare? Non preoccuparti: segui passo dopo passo la mia guida dedicata e in men che non si dica avrai completato anche questa procedura.

Ti trovi, ora, nella tua schermata Home, dove sono presenti le informazioni sintetiche sulle carte associate al tuo profilo e le principali funzionalità messe a disposizione dall’app. Ti suggerisco di sfruttare in particolare quella denominata Mappe, presente nel menu in basso a destra, per individuare gli esercenti affiliati a questo sistema di pagamento.

Dopo aver pigiato sulla relativa icona ti verrà richiesto il consenso alla geolocalizzazione e, la prima volta, dovrai pigiare sulla voce Consenti solo mentre usi l’app per proseguire. Nella schermata che segue visualizzerai l’elenco dei commercianti partendo dal più vicino, ma per filtrare i risultati e visualizzare solo quelli che dispongono del codice QR occorre semplicemente fare tap sull’omonimo pulsante in alto.

Una volta scelto il prodotto/servizio da acquistare e aver manifestato al negoziante (o all’operatore dell’ufficio postale) l’intenzione di pagare con il codice QR, occorre avviare la funzionalità dedicata: ti basterà premere, nel menu in basso, sulla voce Paga, quindi, nella schermata che seguirà, selezionare la scheda Pagamenti collocata in alto. Fra le varie opzioni che ti verranno proposte nel passaggio successivo, dovrai sfiorare il riquadro che riporta la dicitura Paga con codice QR.

Al primo utilizzo di questa funzionalità l’app ti chiederà il permesso di accedere alla fotocamera e dovrai pigiare sul pulsante Consenti, per proseguire: in tal modo verrà avviata la suddetta funzionalità e potrai inquadrare il codice QR preventivamente fornito dal commerciante o dall’ufficio postale su un apposito display.

In pochi istanti visualizzerai il resoconto della transazione che, di norma, contiene già l’importo che stai per versare. In alcuni casi, tuttavia, potrebbe esserti richiesto di inserire manualmente tale valore. Ora, non rimane che autorizzare il pagamento pigiando sul pulsante Paga: se hai attivato il codice PosteID, anche in questo caso dovrai confermare il tutto inserendolo nell’apposito campo e premendo nuovamente il bottone Paga. È stato tutto particolarmente facile e veloce, non trovi?

Come pagare con QR code BNL

pagamento qr code bnl

Se vuoi capire come pagare con QR code BNL, in questo capitolo troverai tutte le informazioni che ti occorrono per non farti trovare impreparato al momento del saldo.

Per procedere dovrai necessariamente premunirti dell’app BNL PAY, disponibile per dispositivi Android (se hai un device privo di servizi Google, verifica sugli store alternativi) e iOS/iPadOS.

Ad installazione dell’app completata, avviala e, se è la prima volta che utilizzi questo servizio per effettuare acquisti online, premi sul pulsante Attiva BNL Pay. Nella schermata seguente, dovrai inserire Numero cliente e PIN e fare tap sul bottone Continua. Conferma, quindi, i tuoi dati pigiando nuovamente sulla voce Continua (ti verrà contestualmente inviata una mail contenente un link di conferma che occorrerà premere per proseguire con l’attivazione).

Al passaggio successivo dovrai digitare il PayPin di 6 cifre da te scelto, che ti servirà per completare gli acquisti online, e premere una volta ancora sul pulsante Continua, per completare l’operazione. Pigia, infine, sulla voce Vai alla Home Page per iniziare a utilizzare l’app. In questa fase dovrai premere due volte sul pulsante Consenti per autorizzare l’app all’accesso alle funzionalità di gestione dei contatti e di geolocalizzazione.

Ora devi associare le carte con le quali desideri effettuare pagamenti tramite codice QR al sistema Masterpass, premendo sulla voce Acquista online: ti verrà mostrata una schermata informativa e dovrai pigiare sulla voce Inizia Configurazione per avviare la procedura. Digita, quindi, il PayPin scelto poc’anzi e, nella schermata seguente, seleziona le carte che vuoi abilitare a questa tipologia di pagamenti premendo sul pulsante Conferma.

Se hai già profilato l’app, invece, ti sarà sufficiente inserire Numero cliente e Pin e premere sul pulsante Accedi per entrare nella schermata principale. Da qui, ogni volta che avrai la necessità di autorizzare una transazione, dovrai semplicemente premere sul pulsante Acquista online, che attiverà automaticamente la fotocamera (al primo utilizzo, anche in questo caso, occorrerà consentire l’accesso dell’app a tale funzionalità).

Ora puoi inquadrare il codice QR mostrato dal sito e-commerce sul quale stai completando l’acquisto, inserendo successivamente il codice PayPin o i dati biometrici (riconoscimento di impronta o volto) per confermare l’operazione.

Adesso ti ho parlato di BNL, ma in realtà le indicazioni da seguire sono più o meno simili in tutte le app degli istituti bancari.

Come pagare con QR code PayPal

PayPal pagamento QR code

PayPal è uno dei sistemi di pagamento digitali più utilizzati, per merito in particolare della versatilità, della grande diffusione e della comodità di utilizzo che caratterizzano questo servizio.

Se, dunque, vuoi realizzare come pagare con QR code PayPal, come prima cosa dovrai installare la relativa app sul tuo smartphone: è compatibile sia con i dispositivi Android (disponibile anche su store alternativi, se il proprio device non dispone dei servizi Google) che iOS/iPadOS.

Una volta avviata l’app, facendo tap sulla relativa icona, premi sul pulsante Accedi per eseguire l’autenticazione (se, invece, devi effettuare la registrazione, qui trovi tutte le istruzioni per completare la procedura), quindi inserisci indirizzo email e password e pigia nuovamente sul bottone Accedi.

Dopo essere arrivato sulla schermata principale dell’app, dovrai semplicemente premere sul pulsante Scansiona/paga, collocato in basso a sinistra e, al primo utilizzo, permettere l’accesso alla fotocamera sfiorando due volte la dicitura Consenti. A questo punto, non dovrai fare altro che inquadrare il codice QR fornito dall’esercente per fare in modo che venga elaborato il pagamento.

Dovrai, quindi, inserire manualmente l’importo e premere sul pulsante Invia per confermare l’operazione. L’app genera automaticamente una conferma di pagamento che potrai mostrare alla cassa per dimostrare la corretta evasione della transazione.

Come pagare CBILL con QR code

Techly I-CHARGE-1000020W

Ti farà piacere sapere che anche il sistema CBILL consente di utilizzare i QR code per eseguire il pagamento di una vasta gamma di servizi, bollettini postali o avvisi PagoPA. Se vuoi saperne di più, ti consiglio di leggere le mie guide relativo al pagamento con CBILL e PagoPA.

Come pagare i bollettini al supermercato con QR code

supermercato

Un’altra utile applicazione dei QR code è rappresentata dalla possibilità di eseguire i pagamenti di utenze, tasse, multe e imposte di vario genere direttamente alla cassa del supermercato grazie all’integrazione con il circuito PagoPA.

Non è assolutamente difficile capire come pagare i bollettini al supermercato con QR code: non dovrai fare altro che recarti presso quello di fiducia, verificando preventivamente che venga offerto il servizio in questione e presentare il modello di pagamento alla cassa.

Il commesso si occuperà di leggere il codice QR presente sul bollettino tramite l’apposito dispositivo (lo stesso utilizzato per scansionare i codici a barre dei prodotti), dopodiché potrai effettuare il pagamento usando i contanti, la tua carta di credito o debito o un’app digitale come quelle illustrate nei capitoli precedenti.

Se vuoi saperne di più su questo comodo servizio, ti consiglio di leggere la mia guida dedicata dove, fra le altre cose, troverai la lista delle catene che supportano questo sistema di pagamento.

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e
Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei
trenta siti più visitati d’Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e
Mondadori Informatica.



Source link