Italia-Turchia, la diretta della partita di inizio degli Europei 2021



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

34′ – Occasione Italia! Berardi va via in area sulla sinistra e centra per Immobile il cui colpo di testa da 9 mt termina mezzo mt a lato alla sinistra di Cakir!
33′ – Sugli sviluppi dell’angolo, Jorginho centra dalla trequarti sinistra: esce Cakir e allontana coi pugni anticipando Chiellini
32′ – Insigne entra in area sulla sinistra e centra: Tufan è attento e mette in angolo
31′ – Lancio in verticale per Yilmaz, pescato in fuorigioco
30′ – Barella prova il destro da fuori: palla abbondantemente alta
29′ – Cross dalla destra di Barella, allontanato di testa da Yokuslu
28′ – Lancio sulla sinistra per Spinazzola, anticipato in scivolata da Karaman
26′ – Lancio sulla destra per Yilmaz, pescato in giusto fuorigioco
25′ – Florenzi lancia in area Insigne, anticipato da Celik
24′ – Buon momento dell’Italia che ora prova a pressare per mettere in ulteriore difficoltà gli avversari
23′ – Sul nuovo angolo da destra, Jorginho di testa prolunga sul secondo palo per Chiellini che liscia il colpo di tacco ma era in fuorigioco
22′ – Occasione Italia! Sull’angolo dalla destra di Insigne svetta Chiellini: Cakir vola sotto la traversa e alza in angolo!
22′ – Lancio sulla destra per Barella, chiuso in angolo da Meras
21′ – Immobile salta un uomo e prova il destro da 25 mt: palla ribattuta con il corpo da Soyuncu
20′ – Bonucci scende fino ai 28 mt e prova il destro: conclusione che si perde 6-7 mt a lato alla destra di Cakir
19′ – Su cross dalla destra di Florenzi, Soyuncu anticipa di testa Locatelli e libera l’area
18′ – Occasione Italia! Lancio in area sulla sinistra per Insigne che prova il destro a giro sul secondo palo: palla che termina 3 mt a lato alla sinistra di Cakir!
17′ – Spinazzola va via sulla sinistra ma centra basso: Celik allontana il pericolo
16′ – Lancio sulla sinistra per Spinazzola, chiuso da Karaman in ripiegamento
15′ – Su cross dalla sinistra di Spinazzola, svetta Demiral e libera l’area di testa
14′ – Berardi prova il sinistro dal limite: Soyuncu con la schiena alza la conclusione, consentendo a Cakir una comoda presa alta
12′ – Cross dalla destra di Yilmaz per Calhanoglu, anticipato al limite da Barella in ripiegamento
11′ – Lancio in area per Immobile, anticipato da Soyuncu
9′ – Lancio sulla destra per Berardi, anticipato di testa da Meras
8′ – Lancio al limite per Yilmaz, anticipato da Chiellini
7′ – Immobile lancia in area Berardi, anticipato in extremis da Soyuncu che dà all’indietro a Cakir
6′ – Lancio al limite per Insigne, anticipato da Celik
4′ – La Turchia aspetta l’Italia che fa girar palla con pazienza in questo avvio in attesa dell’imbucata giusta
3′ – Occasione Italia! Lancio sulla destra per Berardi che centra basso per Immobile che di destro manda il pallone sull’esterno della rete alla sinistra di Cakir!
1′ – Lancio al limite per Insigne, anticipato da Celik
La gara ha inizio – Calcio d’avvio della Turchia che attacca da sinistra verso destra

E’ il momento degli inni nazionali – Entusiasmo tra i tanti tifosi turchi, cantano a squarciagola i tifosi azzurri l’inno di Mameli
Squadre in campo – Italia in completo bianco, Turchia in completo rosso.
Chiudono la cerimonia Martin Garrix, Bono e The Edge – I tre cantanti, che hanno realizzato “We Are The People”, canzone ufficiale di Euro2020, sono protagonisti di una performance virtuale che utilizza tecnologie all’avanguardia.
E’ il momento di Andrea Bocelli – Il Maestro esegue “Nessun Dorma” sul campo, mentre i 24 palloncini formano un unico grappolo, impostato per elevare simbolicamente lo spirito dell’Europa unita. Un grappolo circondato da un’esplosione di effetti pirotecnici colorati che occupano l’intero tetto dello stadio. 
Tocca ora alla banda musicale della Polizia di Stato – Esegue il brano “Guglielmo Tell” di Gioacchino Rossini. Ai lati del campo sono presenti 24 atleti delle sezioni giovanili dei Gruppi Sportivi Fiamme Oro (settori rugby, tiro a volo, arti marziali, lotta e scherma) che indossano l’uniforme ‘Euro 2020’ e, insieme ai ballerini professionisti, eseguono una coreografia utilizzando delle sfere giganti di elio: è la 24 Teams Celebration, un tributo dinamico e gioioso allo spirito di pacifica competizione e alla bellezza dello sport.
In campo il primo saluto a tutta Europa è di Alessandro Nesta e Francesco Totti – Gli ex capitani di Lazio e Roma alzano il cielo il pallone per dare simbolicamente il via alla manifestazione.
Ore 20.35: inizia la cerimonia inaugurale – La cerimonia parte con un video con un conto alla rovescia che mostra gli ultimi 60 anni degi Europei, in un frenetico viaggio di ricordi ed emozioni.
Ore 20:25: l’altoparlante annuncia la formazione azzurra – Grandi ‘olè’ da parte del pubblico.
Ore 20.14: entrano in campo le due squadre per il riscaldamento – Boato del pubblico e cori da parte dei tifosi azzurri: è un momento storico per l’Italia visto che da 15 mesi ormai non si sentivano più le urla di così tanta gente in una partita di calcio.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi, Immobile, Insigne. CT: Mancini.
Turchia (4-5-1): Cakir; Celik, Soyuncu, Demiral, Meras; Karaman, Tufan, Yokuslu, Yazici, Calhanoglu; Yilmaz. CT: Gunes.
Arbitro: Makkelie (Ola).
VAR: Blom, van Boekel (Ola), Gittelmann e Dankert (Ger).
Ultime – E’ arrivato il momento della verità per l’Italia che, imbattuta da quasi 3 anni, cerca gloria agli Europei. Gli azzurri fanno il loro esordio a Roma contro la Turchia: match ostico ma decisamente alla portata. Per l’occasione Mancini non recupera Verratti per cui in mezzo al campo conferma Locatelli. Per il resto confermata la squadra provata nell’ultima amichevole, a Bologna contro la Repubblica Ceca. Sul fronte opposto Gunes conferma il 4-5-1 delle ultime uscite mandando in campo la stessa squadra provata nell’ultimo test, contro la Moldova. In mediana gioca Tufan e non il difensore del Sassuolo Kaan Ayhan. A Roma la serata è coperta e minaccia pioggia, ci sono 16.000 spettatori di cui 3000 turchi.

Curiosità – L’Italia è reduce da 27 risultati utili consecutivi. L’ultima sconfitta è datata 10/9/2018 quando perse 1-0 in Portogallo. In casa gli azzurri non perdono da oltre 4 anni e mezzo, ovvero dall’1-3 con la Francia a Bari (con Lippi in panchina) dell’1/9/2016. L’Italia non subisce gol da 785′. L’ultimo a segnargli è stato van de Beek nella gara con l’Olanda dello scorso 14 ottobre, finita 1-1. L’Italia è imbattuta in 10 sfide con la Turchia, a cui segna da 7 match di fila. L’ultimo digiuno risale al 13/1/1973 quando ci pareggiò 0-0 a Napoli. Italia e Turchia si sono affrontate una sola volta agli Europei, curiosamente proprio l’11 giugno di 21 anni fa. Ad Arnhem, in Olanda, finì 2-1 per gli azzurri con gol di Conte e Filippo Inzaghi su rigore. 



Source link