Comunali a Roma, Salvini vede il candidato Michetti. E il dem Gualtieri: “Il ballottaggio sarà tra me e lui e vincerò io”


Centrodestra subito al lavoro in vista delle prossime elezioni amministrative. E la campagna elettorale a Roma si accende. Dopo il lungo braccio di ferro tra i leader di Lega, FdI e FI sulla scelta dei candidati sindaci di varie città, ieri sono arrivati i nomi ufficiali: per Roma correrà Enrico Michetti in ticket con la magistrata Simonetta Matone; per Torino è stato scelto invece Paolo Damilano. E questa mattina, come fa sapere Matteo Salvini, c’è stato un incontro di “un’ora con Enrico Michetti, candidato sindaco di Roma Capitale, per parlare del futuro della città: sicurezza, decoro, trasporto, periferie, rifiuti. La Lega e tutto il centrodestra ci sono”, scrive su Twitter il segretario leghista.

Enrico Michetti, avvocato, professore esperto di diritto amministrativo, ma anche voce di Radio Radio, fortemente voluto da Giorgia Meloni, alla fine è il candidato del centrodestra che in autunno sfiderà la prima cittadina M5S uscente Virginia Raggi; il candidato del Pd alle primarie del centrosinistra per il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che sarà confermato dalla competizione ai gazebo il 20 giugno sera; il candidato a sindaco per Azione, Carlo Calenda.

E intanto, proprio il rivale dem Gualtieri lancia la sfida: “Penso che il ballottaggio sarà tra me e Michetti e penso che vinceremo noi”, ha detto ospite di ‘Start’ su SkyTg24. E ancora: per i candidati del centrodestra “si sono messi d’accordo dividendo le cariche, uno per partito, ma il sindaco è unico. Quindi, nel centrosinistra si fanno le primarie e nel centrodestra decidono Meloni e Salvini. – continua l’ex ministro dell’Economia – Inoltre, i romani ricordano bene che cosa hanno fatto la Lega di Salvini e l’amministrazione di Alemanno. Le primarie saranno una bellissima giornata di partecipazione: il 20 giugno si voterà tutto il giorno e si potrà votare anche online”.

Per i candidati di Milano e Bologna, invece, tutto è rimandato alla prossima settimana, precisamente a mercoledì quando i leader del centrodestra torneranno a riunirsi per decidere i nomi ufficiali per e altre città.

“Lusingato” Enrico Michetti ieri ha ringraziato tutti i partiti della coalizione che lo hanno scelto pronto a scendere in campo per Roma, la sua città, e per iniziare “insieme questa grande avventura per restituire insieme alla Città Eterna il ruolo di Caput Mundi”. Come suo vice è stata proposta la magistrata Simone Matone, volto noto in tv, spesso ospite nel salone di Bruno Vespa della trasmissione Porta a Porta. Nella squadra, Salvini vorrebbe anche Vittorio Sgarbi come assessore alla Cultura. Per Torino correrà Paolo Damilano, l’imprenditore del food&beverage.





Source link