“Ciampolillo e i signori argentini…”. L’ex premier risponde stizzito – Libero Quotidiano



“I Ciampolillo, i signori argentini…”. Myrta Merlino a DiMartedì su La7 incalza Giuseppe Conte sulla politicamente incresciosa figuraccia sui “responsabili“, il tentativo estremo di tenere in vita il suo governo-bis dopo la fuoriuscita di Italia Viva dalla maggioranza. “Voglio parlare all’uomo Giuseppe – premette la conduttrice di L’aria che tira -, lei da febbraio è stato molto silenzioso e avrà riflettuto molto. Ha fatto capire con classe che Mario Draghi è stato molto fortunato, con l’arrivo dei vaccini. Ma c’è qualcosa che lei oggi non rifarebbe, col senno di poi? Le faccio un esempio, la ricerca affannosa dei responsabili, un po’ non all’altezza del suo profilo?”. 

 

 

 

 

“Dottoressa Merlino, mi risponde lei a una domanda?”, ribatte l’ex premier, in studio da Floris. “Se c’è una forza politica che per due mesi con il 2% che la vuole far cadere e lei ha una grande responsabilità davanti agli italiani, lei che fa? Forse va in Parlamento e dice: guardate la situazione è questa, non abbiamo più i voti. Ci sono delle forze che ritengono che in questa situazione, non potendo andare a votare, noi dobbiamo andare avanti, completare il piano vaccinale, il piano di ripresa e resilienza?”. 

 

 

 

 

 

“Tra quei responsabili – rivendica Conte – c’è anche Liliana Segre, che è arrivata in treno a Roma a 90 anni e mi ha telefonato la sera prima per dirmi: presidente, io vengo per votare l’appoggio al suo governo perché credo che sia una follia fare una crisi in questa situazione. Non c’era solo Ciampolillo, ma tutti i giornali hanno parlato solo di Ciampolillo”.

 

 



Video su questo argomento

 

 

Una postilla: a quanto risulta, nessuno ha proposto a Liliana Segre una poltrona di governo in cambio del suo appoggio. A Ciampolillo, invece, a detta dello stesso senatore, sì. 

 

 

 





Source link