Logan Paul ha preso pugni da Mayweather ma può gioire: il suo Charizard ora vale una fortuna


Nella notte tra domenica e luned, a Miami il famosissimo youtuber Logan Paul ha affrontato l’ex pugile Floyd Mayweather, uno dei pi forti della sua epoca, in un incontro di boxe. Naturalmente stata una semplice esibizione e non c’ stato un KO. L’unico vero scopo dell’incontro stato quello commerciale, con gli sponsor, e lo sport della boxe, che hanno cercato di trarne pi visibilit possibile.


Carte collezionabili nuove protagoniste su YouTube e Twitch


Protagonista dell’evento, tra gli altri, stato il gioco di carte collezionabili Pokmon Trading Cards Game, che recentemente sta godendo di rinnovata popolarit. Logan Paul si infatti presentato alla sfida con Mayweather indossando al collo una carta di Charizard. Quella di Paul una carta originale che risale alla prima edizione del Pokmon TCG, particolarmente ambita dai collezionisti. Le carte originali di Pokmon sono richieste a tal punto da mettere The Pokmon Company in forte difficolt con le ristampe, con la conseguenza che il valore di queste carte cresce a dismisura.


Logan Paul


Lo youtuber aveva acquistato la carta nello scorso ottobre per 150 mila dollari, ma oggi quello Charizard vale sicuramente di pi, anche grazie alla visibilit dell’incontro con Mayweather in cui la carta stata mostrata. “I Pokmon stanno esplodendo” aveva detto Paul nel momento in cui ha acquistato la carta. “Non ho dubbi che questa carta varr un milione di dollari tra due o tre anni”.


“Si chiama investimento! Non voglio pi comprare Lamborghini o cose che non mi fanno guadagnare soldi” ha detto in maniera provocatoria. Lui acquista regolarmente pacchetti di carte allo scopo di aprirli durante le dirette sui social. L’apertura dei pacchetti attrae un pubblico sempre pi vasto, consentendo agli influencer di allargare in maniera sensibile il proprio seguito.


Non solo Logan Paul sta puntando sui giochi di carte collezionabili come Pokmon TCG, ma molti altri youtuber e influencer stanno facendo lo stesso. Anzi l’apertura dei pacchetti sta diventando il nuovo fenomeno del momento sui social e sui servizi di streaming come YouTube e Twitch.


Logan Paul


Paul ha indossato la carta prima dell’inizio dell’incontro e subito dopo nella conferenza stampa proprio allo scopo di farne aumentare il valore. Anche se l’incontro in s stato grossolano e noioso, lo youtuber ha dunque centrato il suo scopo, ovvero rendere la carta l’indiscussa protagonista dell’evento. ” un Charizard BGS 10, prima edizione di Charizard. Ce ne sono solo tre al mondo ed la cosa pi preziosa che ho”. Durante la conferenza stampa, Paul ha mostrato la carta ai giornalisti e ha detto: “Questa la carta che ho usato con Mayweather e ora vale un milione di dollari”.


l’ennesimo esempio del cambiamento a cui stiamo assistendo, dove il digitale va a oscurare le consuetudini tradizionali. Un personaggio che agisce nella sfera virtuale pu venire in soccorso di uno sport tradizionale che progressivamente sta perdendo pubblico. E, come noto, questo non accade solo alla boxe, ma a quasi tutti gli sport, calcio e motorsport inclusi.




Logan Paul (24 anni) un influencer estremamente popolare con pi di 23 milioni di iscritti sul suo canale YouTube e 20 milioni di follower su Instagram. Qualche anno fa stato al centro di uno scandalo dopo aver pubblicato un video ripreso nella cosiddetta “foresta dei suicidi”. Lo youtuber si era recato nella foresta di Aokigahara, ai piedi del monte Fuji, per registrare un video per il proprio canale. Mentre riprendeva, si imbattuto nel cadavere di una persona suicida.


Il video stato rimosso dallo stesso Paul a 24 ore dal caricamento, non prima di essere stato visualizzato oltre 6 milioni di volte. YouTube in quel caso si era dimostrata titubante sul da farsi e la sua reazione stata talmente lenta che nel frattempo il video era gi diventato molto popolare.


Gli youtuber come Logan Paul sono costantemente alla ricerca di contenuti sensazionalistici che possano rappresentare una novit per il proprio pubblico. In quel caso era stato scelto un posto “sensibile” per le autorit giapponesi, noto come la “foresta dei suicidi” per le tante persone che vi si recano per togliersi la vita. Al punto che le autorit nipponiche da molti anni non rendono pi note le statistiche di quanti sono i suicidi, proprio per scoraggiare le imitazioni.



Source link