Apple annuncia iOS15: videochiamate FaceTime anche per Android e Windows


APPLE, IL NUOVO SISTEMA OPERATIVO iOS 15 PER IPHONE: TUTTE LE NOVITA’ 

Apple ha annunciato il nuovo sistema operativo per iPhone, iOS 15, in cui ha aggiornato il servizio di videochiamata FaceTime in modo che sia accessibile agli utenti Android e Windows, sullo stile di Zoom. 

Il nuovo FaceTime introduce infatti la possibilità di creare collegamenti per le chiamate che possono essere condivisi con altri utenti, consentendo l’accesso via web a chi non utilizza dispositivi Apple, cosa che fino ad ora non era possibile. Inoltre, Apple aggiunge anche un sistema di visualizzazione “a griglia” – in cui tutti i partecipanti alla chiamata appaiono con le stesse dimensioni uno accanto all’altro – e la modalità verticale per sfocare automaticamente gli sfondi.

Un altro miglioramento presentato alla WWDC 2021 di Apple per quanto riguarda FaceTime è l’inclusione dell’audio spaziale, in modo che in una videochiamata con più partecipanti, la voce di ciascuno di essi suonerà come se provenisse dallo stesso punto in cui quella persona appare sullo schermo. Anche in relazione al suono, la versione aggiornata della piattaforma di videoconferenza Apple è in grado di rilevare ed eliminare rumori di sottofondo come cantieri o aspirapolveri, in modo che la conversazione possa essere ascoltata nel modo più chiaro possibile.

L’azienda guidata da Tim Cook ha visto nell’ultimo anno i concorrenti di FaceTime come Zoom, Google Meet o Microsoft Teams guadagnare sempre più terreno nel bel mezzo della pandemia e ha concentrato gli sforzi sull’aggiornamento del suo servizio con tutte le funzionalità del concorrenza. Così, la versione rinnovata include anche SharePlay, uno strumento per ascoltare musica o guardare film e televisione contemporaneamente al resto degli utenti durante una chiamata.

APPLE: I MIGLIORAMENTI SU SICUREZZA, PRIVACY E INTEROPERABILITA’ 

Infine, Apple ha annunciato miglioramenti alla sicurezza, alla privacy e all’interoperabilità dei suoi dispositivi. “Tutto questo incredibile software sarà disponibile per tutti i nostri utenti questo autunno”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Apple Tim Cook durante la presentazione di apertura della Worldwide Developers Conference nel mezzo di una bufera  di polemiche per la gestione dell’App Store.  La prossima versione del software operativo per iPhone, iOS 15, avrà funzionalità di privacy migliorate, sia per quanto riguarda l’accesso delle app alle fotocamere e ai microfoni degli smartphone, che per l’utilizzo di dati come posizione o contatti. 

Apple ha aggiunto notifiche sul “tracciamento” nella versione attuale del suo sistema operativo mobile, con disappunto dei produttori di app come Facebook che sostenevano che avrebbe minato il targeting degli annunci che supportano i contenuti online gratuiti. Il produttore di Fortnite, Epic Games, ha accusato Apple di avere il monopolio del suo App Store che funge da unico gateway su iPhone o iPad. La querelle si è trasfornata in una battaglia legale dopo che Apple ha escluso Fortnite dal suo App Store perché Epic aveva eluso la spartizione dei guadagno. Sulla base di una denuncia presentata da Spotify, che ha sede in Svezia, l’Unione europea ha formalmente accusato Apple di abuso di posizione dominante sul fronte dello streaming musicale attraverso la propria piattaforma Apple Music. 





Source link