Fotocamera sotto il display: Google potrebbe aver trovato la soluzione


Dopo aver rimpicciolito i bordi il più possibile, i produttori di smartphone stanno cercando di sbarazzarsi della fotocamera selfie sulla parte anteriore.  L’idea di nasconderla sotto lo schermo non è nuova, tuttavia, si trovano ad affrontare difficoltà tecniche legate ai principi elementari dell’ottica perché anche spegnendo lo schermo questo non è perfettamente trasparente.

Come abbiamo visto con l’Axon 20 5G, i selfie scattati con uno smartphone dotato di fotocamera sotto lo schermo vengono molto peggio rispetto agli altri modelli. Google potrebbe però aver trovato una soluzione a questo problema.

Diverse soluzioni sono state prese in considerazione per risolvere questo problema, ma si tratta di un brevetto la cui domanda è stata depositata da Google che sembra particolarmente promettente. Per evitare che lo schermo ostruisca il passaggio della luce, Big G ha semplicemente deciso… di rimuoverlo e sostituirlo con una piccola finestra. Finora, l’idea assomiglia molto a una bolla.

Sotto questa finestra, anziché posizionare direttamente la telecamera, Google vorrebbe posizionare lì un prisma o uno specchio che, a seconda della sua posizione, potrebbe dirigere la luce in entrata verso la telecamera, oppure reindirizzare sulla finestra di vetro il riflesso di un secondo schermo ausiliario situato all’interno del telefono, riempiendo così il vuoto. A noi l’immagine sembrerebbe quindi completa.

Nel suo brevetto, Google spiega che la superficie riflettente (il prisma o quindi lo specchio) potrebbe essere orientata in più di due posizioni, così possibile integrare altri sensori sotto lo schermo, come un proiettore a infrarossi per un sicuro sistema di riconoscimento facciale 3D senza tacca.





Source link