«Federazione di centrodestra? Uno sbaglio, appiattiti sulla Lega perdiamo voti»- Corriere.it


La Federazione del centrodestra è «un’idea sbagliata». Ne è convinto Elio Vito, ex ministro di FI: «Temo che l’idea venga da lontano. Lo dimostra l’appiattimento sulla Lega da inizio legislatura, la rinuncia a costruire una autonoma area liberale, riformista, socialista, popolare».

Come potevate farlo?
«Per due volte Forza Italia ha avuto l’occasione di lavorare a una casa per i riformisti. Prima con il governo Conte I, quando la Lega ruppe il fronte e si alleò con il M5S e noi non prendemmo le distanze da loro. Oggi, con il governo Draghi che abbiamo contribuito a far nascere, non approfittiamo del nuovo quadro politico. Non facciamo battaglie autonome, non prendiamo posizioni diverse, anzi rischiamo di andarci a fondere con la Lega. E continuiamo a perdere voti».



Ma c’è spazio al centro?
«Sì che esiste. Il movimento di Calenda, Renzi, Toti…: toccava a noi metterci a capo di quest’area e solo dopo considerare le alleanze. A Salvini conviene, ma a noi? Anche volendo chiudere l’esperienza di FI, ci sarebbe più vicinanza nella Ue con i Conservatori di Meloni che con Salvini».

Berlusconi apre perché pensa al Quirinale?
«No, non credo che si lasci incantare dalle sirene».

Se il progetto va avanti, lei lascerà FI?
«Io nella mia bio su Twitter ho scritto: deputato di Forza Italia, juventino. Non la cambierò».

6 giugno 2021 (modifica il 6 giugno 2021 | 20:17)





Source link