Insulti omofobi sul tram a Roma, la denuncia in un video: “Qui stranieri e finocchi, fate schifo”




“Ma continuiamo a dire pure che il Ddl Zan limita la libertà d’espressione, che non serve a niente, che non è una priorità e altre bugie simili. La verità è che situazioni del genere capitano ogni singolo giorno, a tutti. A me oggi, a chi non è più in vita per raccontarlo ieri e a tuo figlio domani”. A scriverlo su Instagram è Tommaso Sangiorgio. Alcuni giorni fa, su un tram romano, ha assistito all’aggressione verbale di un passeggero nei confronti di due donne straniere. “Un uomo sulla quarantina stava insultando pesantemente due donne di origine asiatica ed un ragazzo le stava difendendo”, scrive Tommaso Sangiorgio su Instagram. “Dal razzismo l’uomo passa all’omofobia iniziando a insultare il ragazzo, anche con minacce esplicite di aggressione. Così decido di intervenire (e di riprendere, per tutelarci) in difesa di quelle due donne e del ragazzo e anche per intimidire l’uomo. E questo è stato il nostro scambio di parole”.
 In molti hanno espresso solidarietà al ragazzo che ha registrato questa scena. Tra questi anche la cantautrice Paola Turci, che ha scritto: “Chi fa ostruzionismo al ddl Zan è complice di quest’uomo”.

video Tommaso Sangiorgio/Instagram



Source link