Nel derby Ue tra i leader la strategia di Giorgetti che tesse la tela con il Ppe- Corriere.it


Nel centrodestra il derby d’Italia si gioca anche in Europa, perch la competizione a Strasburgo tra il gruppo di Identit e democrazia e quello dei Conservatori non che la proiezione della sfida tra Salvini e Meloni. Con il primo che mira ad unire il fronte delle forze euroscettiche e la seconda che cerca di tutelare l’unit del partito di cui presidente. Il processo politico ha subto un’accelerazione quando Orbn stato estromesso dal Ppe. E l’incontro di un mese fa a Budapest, organizzato dal primo ministro ungherese con Salvini e il premier polacco Morawiecki, ha indotto la Meloni ad andare a Varsavia per tenersi stretto l’alleato che sta valutando se entrare nel nuovo gruppo: Ci sono cinquanta possibilit su cento che lo faccia, dicono autorevoli fonti di FdI. Troppe per non intervenire.

In ballo c’ il primato a Roma

Se i due alleati si inseguono per le capitali dell’Unione, perch in ballo c’ il primato a Roma. Salvini— spiega un dirigente della Meloni — non solo vuole cos bloccare l’ascesa di Giorgia, ma vuole anche frenare l’operazione-Ppe di Giorgetti nella Lega. l’altro aspetto della vicenda europea. il derby dentro il derby. D’altronde il ministro dello Sviluppo Economico non fa mistero di ci che pensa: Matteo lavora a nuove prospettive. Io ho le mie idee. Che sono legate all’obiettivo di edulcorare il profilo sovranista del Carroccio, fino a farlo scolorire. una strategia che poggia sull’esperienza del governo Draghi a Roma. E incrocia le esigenze del partito che a Bruxelles il baricentro del potere.


La storia si ripete

Il Ppe necessita di nuovi riferimenti in Italia, ora che FI in crisi di consensi. la storia che si ripete, perch Berlusconi venne pragmaticamente cooptato dai Popolari europei per coprire il vuoto lasciato dalla Dc. Tra i maggiorenti scudocrociati del tempo c’ ancora chi rammenta cosa accadde durante la campagna elettorale del ‘94 a Milano, dove Kohl and per sostenere Martinazzoli. Il segretario del Popolari italiani, in vista delle successive elezioni europee, chiese al cancelliere tedesco di non aprire le porte del Ppe al Cavaliere: Ma Kohl ci gel dicendo che “se Berlusconi avr i voti per farci battere i socialisti, perch dovremmo dirgli di no?”. Oggi per il Ppe la stessa urgenza aggravata da un’emergenza: a settembre le urne in Germania potrebbero portare alla sconfitta la Cdu del dopo-Merkel, minando in prospettiva i rapporti di forza anche in Europa.

La geografia politica ridisegnata entro due anni

Perci serve rinforzare gli argini in Italia. E il tempo c’, visto che a Bruxelles pronosticano il voto a Roma fra due anni e prevedono che per allora la geografia politica nazionale sar completamente ridisegnata. Cos la Lega potrebbe diventare domani ci che Forza Italia stata fino a ieri. Ed dai tempi del governo giallo-verde che il punto di riferimento stato individuato in Giorgetti. Giusto l’altra settimana il ministro del Carroccio tornato ospite a cena all’ambasciata tedesca, dov’ di casa. E l’altro ieri ha ricevuto il deputato Wendt, giovane promessa dell’ala conservatrice della Cdu.

L’incontro al dicastero

Formalmente l’incontro al dicastero servito a discutere di sviluppo green e di sostegno all’industria nella transizione, anche se strano che un ministro ne parli con un presidente di commissione del Bundestag. Se non fosse che Wendt, aveva ricevuto lo scorso autunno in Germania proprio Giorgetti, venuto da noi della Cdu a dire che la Lega vuole diventare una forza centrista e borghese, e vuole trasformarsi nella “Csu italiana”. La citazione del partito democristiano bavarese non casuale, siccome negli anni Novanta il capo della Csu Strauss — che amava pilotare il suo aereo fino a Milano — avrebbe finanziato il Carroccio, ritenendo ormai la Dc troppo piegata a sinistra.

Derby d’Italia in Europa

Nei giorni in cui Draghi si insediava a palazzo Chigi, Wendt ha spiegato a Repubblica che la Cdu considera un punto di svolta l’appoggio della Lega al governo. La giudicheremo dai fatti. L’ingresso nel Ppe un processo lento, ci vorr ancora qualche anno. Intanto registriamo positivamente la scelta. Siamo fiduciosi. Ecco perch importante il derby d’Italia in Europa. Ed ecco i protagonisti della sfida: ci sono lui e lei. Ma c’ anche l’altro…

2 giugno 2021 (modifica il 2 giugno 2021 | 22:56)





Source link