Covid, 1.820 contagi e 82 morti: tasso di positività al 2,1%


Covid, 1.820 contagi e 82 morti: tasso di positività al 2,1%

Drive Trough tamponi a Milano

Sono 1.820 i nuovi casi di Covid registrati in Italia nelle ultime 24 ore, in diminuzione rispetto ai 2.949 di ieri: cala però anche il numero dei tamponi effettuati (86.977 a fronte di 164.495) per cui il tasso di positività risale al 2,09% (ieri 1,79%). E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute, secondo cui i morti delle ultime 24 ore sono 82 (ieri 44) per un totale di 126.128 dall’inizio della pandemia. Si conferma il calo della pressione sulle strutture ospedaliere: i ricoverati con sintomi sono 109 in meno (totale 6.482), i pazienti in terapia intensiva 28 in meno (ad oggi 1.033, con 38 ingressi del giorno).

La regione con il maggior numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore è la Campania con 284, davanti a Sicilia (258), Lazio (251), Emilia Romagna (188) e Toscana (147). Il numero totale dei casi da inizio pandemia sale a 4.217.821. Gli attualmente positivi sono 233.674, in calo di 4.622 rispetto a ieri mentre i dimessi/guariti salgono di 6.358 unità, per un totale di 3.858.019. I positivi in isolamento domiciliare sono 226.159 (-4.485 rispetto a ieri).

Vaccino, ok dell’Ue alla somministrazione di Pfizer ai 12-15enni

La Commissione europea ha approvato la somministrazione del vaccino anti-Covid BioNTech-Pfizer per gli adolescenti tra i 12 e 15 anni. Lo ha reso noto la commissaria alla Salute, Stella Kyriakides. “Gli Stati membri possono ora scegliere di estendere la diffusione della vaccinazione ai giovani. Per porre fine alla crisi, ogni dose conta”, ha aggiunto in un tweet.

L’autorizzazione dell’immissione in commercio da parte della Commissione europea arriva dopo che l’Agenzia europea per i medicinali, l’Ema, aveva dato il suo parere favorevole venerdì. La risposta immunitaria del Comirnaty, il nome del vaccino dei Pfizer-BioNTech, nel gruppo dei 12-15enni è paragonabile alla risposta immunitaria nella fascia di età compresa tra 16 e 25 anni, aveva spiegato l’agenzia europea. L’uso per gli adolescenti sarà lo stesso degli adulti: viene somministrato con due iniezioni nei muscoli della parte superiore del braccio, a distanza di tre settimane. Si tratta del primo vaccino ad ottenere l’ok alla commercializzazione mentre sono in corso test di altri vaccini, in particolare quello di Moderna.





Source link