Manfredi candidato sindaco, anche Iv si tira fuori dal tavolo. Pagano: non c’è rispetto, adesso ci deve incontrare


Mezzogiorno, 30 maggio 2021 – 19:12

La coordinatrice di Italia Viva a Napoli: «Modalità di Pd, M5S e Leu inaccettabili e noi non siamo figli di un Dio minore. Chiediamo un confronto al professore»

Graziella Pagano
Graziella Pagano

«Italia Viva non parteciperà al tavolo del centrosinistra. Riteniamo che le modalità con le quali Pd, 5 Stelle e Leu hanno comunicato la scelta di Gaetano Manfredi quale candidato a sindaco non siano accettabili. Più volte in queste settimane abbiamo richiamato al rispetto di tutte le forze della coalizione e al rischio di creare una sorta di disparità di trattamento fra le stesse. Non esistono figlio di un Dio minore». È quanto annuncia in una nota Graziella Pagano, coordinatore di Italia Viva a Napoli.

La richiesta

«I partiti che si riconoscono nell’area moderata e riformista – prosegue Pagano – hanno dimostrato, già alle consultazioni regionali, di essere radicati e forti nella città di Napoli. Per questo motivo, ribadendo la stima e la disponibilità al confronto nei riguardi del candidato Manfredi, gli chiediamo un incontro per definire di più e meglio l’identità di questa alleanza che deve essere plurale e deve rappresentare le varie sensibilità di questa alleanza. La sfida per Napoli si presenta difficile e complessa, è indispensabile – conclude Pagano – valorizzare tutte le risorse umane e politiche e confidiamo che Gaetano Manfredi saprà raccogliere questo invito».


30 maggio 2021 | 19:12






Source link