Chelsea vince Champions League, Manchester City battuto 1-0 – Libero Quotidiano


default_image

(Adnkronos) – Il Chelsea batte il Manchester City per 1-0 nella finale di Champions League ed è campione d’Europa. I londinesi, che conquistano la seconda Champions della propria storia, a Oporto si impongono con il gol di Havertz, a segno al 41′. La formazione allenata da Tuchel trionfa con merito, imbrigliando la manovra degli uomini di Guardiola e interpretando la gara in maniera perfetta.

La sfida tutta inglese per il titolo di campione d’Europa inizia a ritmo altissimo. Sterling al 6′ ha una palla d’oro su lancio di Ederson ma non trova la conclusione nell’area del Chelsea. I blues, dopo il pericolo scampato, prendono in mano il match. Dall’altra parte, Werner nel cuore dell’area al 9′ non trova la palla da ottima posizione. L’attaccante tedesco ha un’altra chance colossale al 14′, ma spreca ancora: destro strozzato, Ederson blocca. I londinesi giocano in scioltezza, al 17′ Kantè ha l’opportunità di colpire di testa: mira sbagliata, palla fuori. Il City si accende a metà del primo tempo, ma non arriva mai a concludere verso la porta avversaria. La qualità dello spettacolo peggiora ma quando lo 0-0 sembra destinato a resistere fino all’intervallo, ecco il lampo del Chelsea. Mount è libero di imbucare un pallone d’oro per Havertz, che trova praterie tra i centrali del City, evita Ederson e deposita in rete: 1-0.

Guardiola prova a rianimare la squadra nell’intervallo, ma il City fatica a cambiare marcia in avvio di ripresa. I citizens non producono occasioni da rete e al 57′ deve rinunciare a De Bruyne, costretto ad uscire dopo un violento colpo al capo. Il Chelsea si difende con ordine senza correre rischi. Al 72′, anzi, va vicinissimo al raddoppio con una ripartenza chirurgica. Havertz innesca Pulisic, che non trova la porta e spreca il colpo del ko. Guardiola pesca dalla panchina ma non trova la carta vincente. Mahrez ha sul destro la palla buona al 96′, fuori di un soffio. Il Chelsea trionfa.





Source link