Non riesco a disinstallare un programma: ecco come


L’altro giorno ho ricevuto l’email di un amico che recitava più o meno così: “Ciao Salvatore, ti contatto perché ho un problema sul PC. Sono diversi giorni che ci provo, ma non riesco a disinstallare un programma. Quando provo a farlo dal pannello di controllo di Windows compaiono degli strani messaggi d’errore che mi impediscono di andare avanti. Puoi aiutarmi?”

In realtà ho ricevuto anche altri messaggi di questo tipo, alcuni riguardanti Windows, altri invece da parte di utenti Mac, così ho deciso di occuparmi dell’argomento e dedicargli un post. Vista la genericità della questione, non potrò fornire indicazioni precise come faccio di solito e dovrò essere leggermente più vago. Comunque non ti preoccupare, ti assicuro che riusciremo ugualmente a venire a capo del problema.

Se anche tu hai un programma che non ne vuole sapere di cancellarsi dal computer, ti garantisco che in un modo o nell’altro te ne libererai. Tutto quello che devi fare è andare per tentativi, seguire tutte le “dritte” che sto per darti e procedere fino a quando non riuscirai a ottenere il risultato sperato. Allora, dimmi, sei pronto a metterti all’opera? Ti auguro buona lettura.

Indice

Non riesco a disinstallare un programma da Windows 10

Se non riesci a disinstallare un programma e utilizzi un PC Windows 10, prova a seguire una delle procedure indicate di seguito.

Modalità provvisoria

Non riesco a disinstallare un programma da Windows 10

Non riesci a disinstallare un programma da Windows 10, in quanto il sistema operativo ti segnala che alcuni suoi file risultano in uso? In questo caso, la strada più rapida da percorrere consiste nel procedere con la disinstallazione del software tramite la Modalità provvisoria di Windows 10.

Se non ne avessi mai sentito parlare, quest’ultima è un particolare stato di avvio del sistema operativo, il quale carica soltanto i driver delle periferiche fondamentali (video, processore, scheda madre e poco altro), lasciando invece da parte tutto il superfluo, inclusi i programmi che si avviano insieme a Windows.

Per avviare Windows 10 in modalità provvisoria, fai clic sul pulsante Start (l’icona a forma di bandierina situata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), clicca sul pulsante Arresta collocato di lato e, tenendo premuto il tasto Maiusc della tastiera, fai clic sull’opzione Riavvia.

Ora, attendi qualche istante affinché vengano caricate le opzioni d’avvio avanzate e premi, in sequenza, sulle voci Risoluzione dei problemi, Opzioni avanzate, Impostazioni d’avvio e Riavvio. A seguito di questa operazione, il computer dovrebbe riavviarsi e visualizzare, poco dopo, la schermata relativa alle opzioni d’avvio di Windows: quando ciò avviene, premi sul tasto 4 della tastiera, per entrare nella modalità provvisoria, e attendi che il sistema operativo venga caricato. In caso di dubbi o problemi, puoi far riferimento alle indicazioni che ti ho fornito in questo tutorial.

Una volta entrato nella modalità provvisoria di Windows 10, devi seguire la procedura di disinstallazione standard prevista dal sistema operativo: apri dunque il menu Start, clicca sul pulsante Impostazioni (quello a forma d’ingranaggio che si trova di lato) e poi sulle opzioni App e App e funzionalità.

Per concludere, clicca sul nome del programma da eliminare, scegliendolo dalla lista che compare in basso, pigia sul bottone Disinstalla per due volte consecutive e segui le istruzioni che ti vengono fornite, per eliminare il programma dal computer. Dopo aver disinstallato tutto il necessario, riavvia semplicemente il computer, per poter accedere a Windows in modalità “normale”.

Programma di disinstallazione dedicato

Non riesco a disinstallare un programma da Windows 10

Se la procedura che ti ho indicato poco fa non dovesse essere per te efficace perché, per esempio, il nome del programma non figura tra quelli presenti nel pannello dedicato, puoi tentare di rimediare al problema usando il programma di disinstallazione dedicato del software in questione.

Generalmente, esso risiede all’interno della cartella dedicata del software in questione: dunque, apri l’Esplora File, clicca sulla voce Questo PC presente di lato e recati nel percorso C:Programmi[nome programma] oppure C:Programmi (x86)[nome programma]. Una volta raggiunto questo percorso, individua un file denominato Disinstalla [nome programma].exe, Uninstall [nome programma].exe, Remove [nome programma] o simili, ed eseguilo facendo doppio clic sulla sua icona: con un pizzico di fortuna, seguendo le indicazioni che ti vengono fornite su schermo, dovresti riuscire a liberarti dello scomodo ospite.

In alternativa, se non riesci a trovare la summenzionata cartella, puoi scaricare da Internet l’apposito programma di rimozione: soluzioni del genere vengono messe a disposizione dai produttori di alcuni software, specie antivirus e driver, per facilitare all’utente il compito di rimuovere tutti i componenti di uno specifico programma, incluse le tracce “invisibili” presenti nel registro o disseminate in giro per l’hard disk.

I software più “complessi”, infatti, si radicano in maniera profonda nel sistema, sono composti da un alto numero di file e creano molte chiavi all’interno del registro di Windows, ed è per questo motivo che spesso necessitano di apposite utility per essere rimossi correttamente dal PC. Ti ho fornito degli esempi pratici in alcune delle mie guide alla disinstallazione dei programmi antivirus.

Per tentare di recuperare questo tipo di utility, prova a cercare su Google frasi come [nome programma] uninstall utility oppure [nome programma] removal tool, ma fai attenzione: procedi con il download dello strumento di disinstallazione soltanto se questo è ospitato dal sito o dal forum ufficiale del programma che intendi rimuovere.

Personalmente, ti sconsiglio di fidarti di altre soluzioni di terze parti, ospitate da siti Internet o portali differenti, che potrebbero funzionare male o, addirittura, nascondere dei virus.

Nota: quasi tutti i software di rimozione, per essere efficaci, dovrebbero essere eseguiti dalla modalità provvisoria di Windows.

Utility di terze parti

Non riesco a disinstallare un programma: ecco come

Se non è disponibile alcuno strumento di disinstallazione ufficiale dedicato al programma che stai tentando di eliminare, puoi rivolgerti a una soluzione di terze parti di comprovata serietà ed efficienza, come Revo Uninstaller.

Nel dettaglio, si tratta di un piccolo programma che consente di disinstallare i programmi presenti su Windows, inclusi quelli non elencati nel pannello di controllo, in maniera certosina e senza lasciare alcuna traccia, grazie a un’analisi approfondita del registro di sistema.

Revo Uninstaller è disponibile in tre versioni: una gratuita, più che sufficiente per gli scopi per questa guida; e due a pagamento (con prezzi di partenza pari a 24,95$), che includono funzionalità aggiuntive come la rimozione delle estensioni del browser, la disinstallazione contemporanea di più software e il monitoraggio continuo del registro di sistema.

Per scaricare la versione gratuita e portable (cioè che non richiede installazione) di Revo Uninstaller, collegati al suo sito Web ufficiale e clicca prima sul pulsante Free Downloads e poi sul bottone Portable, situato nel riquadro Revo Uninstaller Freeware, in modo da avviare il download del pacchetto .zip del programma.

Una volta ottenuto il file, estrailo in una cartella a piacere; per una maggiore efficienza, a seguito di questa operazione, ti consiglio di avviare Windows 10 in modalità provvisoria (ti ho spiegato come fare nella sezione iniziale di questo capitolo) e di effettuare da lì gli step successivi.

Ad ogni modo, apri la cartella estratta in precedenza, fai doppio clic sul file RevoUPort.exe, in modo da avviare il programma, e premi sul pulsante OK per accettarne la licenza d’uso. Dopo qualche istante, dovresti visualizzare la finestra principale di Revo Uninstaller e, trascorsi alcuni secondi, la lista dei programmi installati su Windows.

Al primo avvio, l’interfaccia del programma è in lingua inglese: per tradurla in italiano, clicca sul pulsante Options (in alto), poi sulla voce General visibile nella barra laterale di sinistra, imposta il menu a tendina Current language su Italiano e premi sul bottone OK, per confermare la modifica applicata.

Non riesco a disinstallare un programma da Windows 10

Adesso sei finalmente pronto per eliminare tutte le tracce dei programmi sgraditi: clicca sul pulsante Disinstallatore collocato in alto a sinistra, individua il nome del programma di tuo interesse dalla lista che compare in basso, fai doppio clic su di esso e, per liberartene definitivamente, premi sul pulsante Continua visibile nella schermata successiva.

Mi raccomando: lascia sempre selezionata la casella relativa alla creazione di un punto di ripristino: anche se quest’ultimo passaggio allungherà un po’ i tempi di disinstallazione, si rivela fondamentale per poter tornare indietro, qualora l’eliminazione del programma dovesse rendere instabile o non funzionante l’intero sistema operativo.

Se tutto è andato per il verso giusto, dovrebbe essere avviata la procedura di disinstallazione standard, che va portata a termine seguendo le istruzioni su schermo (dovrebbe essere sufficiente cliccare sempre sui pulsanti Avanti o Next).

A disinstallazione conclusa, ti verrà proposta la procedura per l’eliminazione dei file residui del programma: apponi dunque il segno di spunta accanto alla voce Moderata (per minimizzare il rischio di cancellare file importanti dal disco oppure dal registro di Windows), premi sul pulsante Scansione e, ad analisi terminata, seleziona gli elementi “orfani” da cancellare e clicca sui pulsanti Avanti e , per ultimare il tutto.

Mi raccomando, cancella solo i file e le chiavi di registro che sai per certo riguardare il software selezionato. Se hai dubbi circa la reale “identità” di un elemento, lascialo sul computer, altrimenti potresti rischiare di compromettere il corretto funzionamento di altri programmi.

Ti segnalo che, allo stesso modo, puoi liberarti anche delle applicazioni di Windows 10, siano esse scaricate dal Microsoft Store, oppure presenti “di serie” nel sistema operativo: per agire in tal senso, clicca prima sul pulsante Windows Apps, individua poi il nome dell’applicazione di cui liberarti dalla lista proposta e procedi con la disinstallazione di quest’ultima, seguendo i medesimi passaggi visti poc’anzi.

A tal riguardo, ti sconsiglio fortemente di cancellare applicazioni necessarie al corretto funzionamento del sistema operativo, come le Estensioni di immagini/video/file multimediali, l’assistente vocale Cortana o, peggio ancora, il Programma di installazione app: a seguito di operazioni del genere, potresti riscontrare comportamenti di Windows decisamente imprevisti.

Non riesco a disinstallare un programma da Windows 10

Se nella schermata principale di Revo Uninstaller non riesci a trovare il nome del programma che desideri disinstallare, fai così: clicca sull’icona Modo mirino che si trova in alto, avvia il programma da cancellare, sposta il mirino di Revo sulla sua finestra e clicca sulla voce Disinstalla, situata nel menu contestuale che compare su schermo. In questo modo, Revo dovrebbe rilevare in maniera intelligente il percorso del programma da disinstallare e procedere con la sua rimozione.

Per chiudere la modalità mirino, fai clic destro sulla sua icona e seleziona la voce ESCI dal menu che compare; sempre dallo stesso menu, puoi inoltre impostare la trasparenza dell’icona e le opzioni di avvio automatico di tale modalità.

Nota: per impostazione predefinita, il mirino di Revo compare nella parte superiore destra dello schermo, in semi trasparenza. Se non lo vedi, aguzza la vista per individuarlo… potrebbe nascondersi comodamente tra le icone del desktop!

Punti di ripristino

Non riesco a disinstallare un programma: ecco come

Se, neppure in questo modo, riesci a risolvere il problema, puoi provare ad eliminare un programma che proprio non va via riportando Windows 10 a uno stato precedente al giorno dell’installazione dello stesso.

A tal proposito, puoi servirti della funzione di ripristino configurazione di sistema presente in Windows 10 (e in tutte le altre edizioni di Windows attualmente supportate): tuttavia, affinché il processo vada a buon fine, è indispensabile disporre di un punto di ripristino antecedente alla data d’installazione del programma “incriminato”.

Inoltre, tieni presente che, riportando indietro il computer, i file personali resteranno intatti, ma qualsiasi programma, driver o altro applicativo sia stato installato in data successiva a quella di creazione del punto di ripristino, verrà eliminato.

Se ti interessa percorrere questa strada, ti rimando alla lettura della mia guida su come riportare il PC a una data precedente, nella quale ti ho fornito tutte le indicazioni concrete sul da farsi.

Nota: puoi seguire la medesima procedura anche nel caso in cui la disinstallazione di un programma tramite Revo Uninstaller abbia avuto qualche conseguenza sgradita.

Scansione antispyware

Non riesco a disinstallare un programma: ecco come

Come dici? Non hai bisogno di eliminare un programma “classico”, ma una toolbar, un falso antivirus o qualsiasi altro software nocivo che continua a infestare il tuo sistema, resistente ai vari processi di disinstallazione che ti ho mostrato poc’anzi?

In questo caso, puoi agire efficacemente servendoti di appositi strumenti di rimozione per adware, spyware e altri malware di questo tipo: ti ho mostrato degli esempi pratici all’interno delle mie guide su come eliminare toolbar e come disinstallare Segurazo (la quale può essere facilmente adattata a qualsiasi altra tipologia di PUP, o programma potenzialmente indesiderato).

Non riesco a disinstallare un programma dal Mac

Disinstallare le applicazioni dal Mac è facilissimo: basta trascinare le loro icone nel Cestino o, se sono state scaricate dal Mac App Store, effettuare un clic prolungato sulle rispettive icone presenti nel LaunchPad e pigiare sulla “x” che compare in alto a sinistra, quando esse iniziano a “ballare”. Tuttavia, in alcuni casi queste procedure non funzionano o non sono sufficienti per eliminare tutte le tracce di un software dal computer. Se non riesci a disinstallare un programma, prova dunque ad attuare una di queste possibili soluzioni.

Programma di disinstallazione dedicato

Non riesco a disinstallare un programma: ecco come

Stai cercando di disinstallare un antivirus, un gestore di macchine virtuali, una suite multimediale completa o qualsiasi applicazione che dissemina i suoi file in molteplici percorsi del Mac? Allora non provare a spostare la sua icona nel Cestino: è molto probabile che l’applicazione disponga di uno strumento dedicato che permette di rimuoverlo completamente dal computer.

In alternativa, prova a cercare l’utility in questione nella cartella Applicazioni di macOS, nel pacchetto dmg attraverso il quale hai installato il programma sul computer oppure nel menu File dell’applicazione stessa.

Utility di terze parti

Non riesco a disinstallare un programma: ecco come

Se il programma in questione non dispone di un’utility di disinstallazione dedicata e temi che possa lasciare in giro dei “residui”, puoi usare un programma di terze parti, come AppCleaner, per far fronte alla cosa.

AppCleaner è un’applicazione gratuita che, così come fa Revo Uninstaller su Windows, permette di cancellare le tracce residue che i software lasciano sul computer in seguito alla loro procedura di rimozione standard. macOS non ha un registro come quello di Windows, quindi il programma si occupa solo di cancellare i file “orfani” dal disco, ma può risultare comunque utile.

Per scaricare AppCleaner sul computer, collegati al sito Internet del programma e clicca sul primo link collocato sotto la voce Downloads, visibile nella barra laterale di sinistra (es. Version 3.6). A download completato, trascina l’icona di AppCleaner dalla cartella Download alla cartella Applicazioni del Mac.

Prima di andare avanti ed eseguire il programma appena scaricato, assicurati che l’applicazione da eliminare sia completamente chiusa; in caso contrario, richiama la sua finestra e clicca sul menu [Nome programma] > Esci/Exit, oppure premi la combinazione di tasti cmd+q sulla tastiera.

Ad operazione completata, avvia AppCleaner, premi sul pulsante Apri (devi farlo soltanto la prima volta) e scegli se controllare automaticamente gli aggiornamenti oppure no, cliccando sull’apposito pulsante.

Fatto ciò, trascina l’icona dell’applicazione che desideri disinstallare dal Mac nella finestra che si è aperta. Assicurati quindi che ci sia il segno di spunta accanto a tutte le cartelle e i file legati al software selezionato e clicca sul pulsante Rimuovi per spostarli nel cestino (e quindi disinstallare completamente il programma). Se richiesto, immetti la password del Mac e dai Invio, per confermare l’operazione.

Per cancellare tutte le tracce del programma dal Mac, non ti resta che svuotare il cestino, facendo clic destro sulla sua icona e selezionando la voce Svuota il cestino dal menu contestuale che compare.

Non riesco a disinstallare un’app da Android

Non riesco a disinstallare un'app da Android

Se il tuo problema riguarda Android e ti è impossibile disinstallare un’app, la causa potrebbe essere da ricercarsi nella presenza dei permessi da amministratore: alcune app, come gli antivirus, le applicazioni anti-furto, le app di parental control e i launcher, hanno bisogno di accedere a funzionalità del sistema operativo “avanzate”.

Generalmente, come misura di sicurezza, queste applicazioni impostano anche un blocco automatico per la disinstallazione: quando si tenta di eliminarle dallo smartphone o dal tablet, viene generato un messaggio d’avviso relativo al tentativo di cancellare un’app protetta dai permessi da amministratore.

Se è questo il tuo caso, puoi revocarli in maniera semplicissima: apri le Impostazioni di Android, facendo tap sul simbolo dell’ingranaggio collocato nella schermata Home oppure nel drawer delle app, raggiungi le sezioni Sicurezza > App di amministrazione dispositivo e sposta da ON a OFF l’interruttore corrispondente all’applicazione della quale intendi liberarti. In alternativa, fai tap sul nome dell’app in questione e poi sul pulsante Disattiva questa app di amministrazione del dispositivo e OK.

Tieni presente che, a seconda della versione di Android da te in uso, il percorso da seguire potrebbe variare leggermente: sugli smartphone di casa Xiaomi dotati della ROM MIUI, per esempio, il pannello dedicato si trova nel menu Impostazioni > Privacy > Gestione > App con accesso speciale > App di amministrazione dispositivo.

Completata questa operazione, puoi disinstallare l’app in maniera “classica”, effettuando un tap prolungato sulla sua icona e trascinandola sulla voce Disinstalla (oppure sull’icona del cestino) che compare in cima allo schermo. Maggiori info qui.

Non riesco a disinstallare un'app da Android

Se, invece, sei interessato a eliminare le app Android preinstallate dal produttore del tuo smartphone, perché non ritieni di averne bisogno, ti sarai certamente reso conto che la procedura di eliminazione “standard” non sortisce alcun effetto. Si tratta di un comportamento normale, in quanto app di questo tipo non possono essere cancellate, a meno di non aver preventivamente sbloccato i permessi di root sul dispositivo.

Qualora avessi già provveduto a farlo, devi procurarti l’app gratuita Titanium Backup per dispositivi rootati, disponibile sul Play Store e sui market alternativi per Android. Dopo aver individuato l’app all’interno del tuo store di riferimento, non devi fare altro che sfiorare il suo nome e pigiare sul pulsante Installa.

Dopo aver scaricato e installato l’app, avviala, tocca il pulsante Consenti per accordarle i permessi di root e sfiora sul bottone OK per due volte consecutive, in modo da aprire la schermata iniziale dell’app. Ora, fai tap sul pulsante Backup/Ripristino situato in alto, poi sul nome dell’app di tuo interesse e, per cancellarla, premi sui pulsanti Disinstalla! e . Per maggiori informazioni al riguardo, ti rimando alla lettura della mia guida su come disinstallare le app che non si disinstallano.

Mi raccomando, presta bene attenzione a ciò che deciderai di eliminare, ed evita tassativamente di cancellare app Google, processi fondamentali di Android o qualsiasi altro componente importante del sistema operativo: in caso contrario, potresti essere costretto a ripristinare il dispositivo. Se hai qualche dubbio, cerca su Google il nome dell’app (o del processo) e valuta, in base alle indicazioni che troverai, se cancellarla o meno. Io ti ho avvisato!

Non riesco a disinstallare un’app da iOS

Non riesco a disinstallare un'app da iOS

Se, invece, il tuo è un iPhone (o un iPad), le cose stanno diversamente: le versioni più recenti di iOS, infatti, consentono di disinstallare le applicazioni preinstallate da Apple e di sostituirle agevolmente con delle alternative.

Dunque, tutto ciò che devi fare per eliminare un’app predefinita è attenerti alla procedura “standard” prevista da iOS: effettua un tap prolungato sulla sua icona, seleziona la voce Rimuovi app e pigiare sul pulsante Elimina app, collocato nel pannello successivo. La app potrà poi essere riscaricata in qualsiasi momento da App Store.

Se, oltre a cancellare un’applicazione, vuoi eliminarne definitivamente anche i relativi dati, raggiungi il menu Impostazioni > Generali > Spazio iPhone (o Spazio iPad), fai tap sul nome dell’app da cancellare e, per eliminarne anche i relativi dati, pigia sul pulsante Elimina app per due volte consecutive. Maggiori info qui.

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e
Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei
trenta siti più visitati d’Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e
Mondadori Informatica.



Source link