«Ne parleremo a cena, dai»- Corriere.it


Siparietto Meloni-Tinagli su Facebook, nel corso di una diretta sulla pagina Fb Confcommercio. «Irene Tinagli mi piace molto — dice la leader di Fratelli d’Italia — se proprio devo trovarle un difetto è solo il partito a cui appartiene, il Pd». Pronta la replica della dem: «Ecco, io non posso neanche dire quello, perché Giorgia il partito se l’è fatto da sola, quindi non posso criticarla per questo». Cosa auguro a Giorgia Meloni? «Un po’ di leggerezza», dice Tinagli. «Le auguro di diventare segretaria del Pd», risponde poi Meloni rivolta alla dem. Tra le due scambi di battute e reciproci complimenti. Poi la vicesegretaria del Pd conclude: «Ne parleremo a cena, dai».

«Se vi guardate intorno in Europa vi rendete conto che tutte le leadership femminili sono leadership di centrodestra», aveva detto Meloni durante il confronto «Donne&Governance» di Confcommercio Toscana a cui ha partecipato appunto con la dem Irene Tinagli. «A destra — ha detto la leader di FdI — nessuno ti regala niente, che tu sia uomo o donna devi dimostrare di essere più bravo di tutti e se ci riesci arrivi. A sinistra invece questo fatto di dire che la presenza femminile è dovuta, forse ha portato alcune colleghe a ritenere che che fosse sufficiente avere dei ruoli per concessione di un uomo». Dunque, ha concluso Meloni, «se tu vuoi davvero la parità devi competere in mare aperto, non puoi pretendere di avere degli spazi perché sei una donna e ti sono dovuti. Per paradosso questa cosa rischia di aumentare magari la presenza, ma di limitare la qualità della rappresentanza: ci sono tante donne, ma poi quante contano veramente?».


La critica all’assenza di donne ministro del Pd nel governo Draghi «è una critica giusta», ma «credo che questo scivolone recente possa essere raddrizzato presto», ha poi spiegato Tinagli. «È un problema emerso solo nell’ultimo governo, perché se noi guardiamo indietro la sinistra è quella che ha sempre portato più donne a Palazzo Chigi», ha aggiunto. «Sono sicura – ha spiegato ancora Tinagli – che in futuro questa sarà una lezione che impareremo, Però noi abbiamo tantissime donne nella compagine parlamentare, anche all’Europarlamento siamo tante donne. E poi abbiamo tante amministratrici, sindache, quindi credo che il patrimonio ci sia ai più alti livelli, e che questo scivolone recente possa essere raddrizzato presto».

29 aprile 2021 (modifica il 29 aprile 2021 | 18:35)





Source link