Coprifuoco, Gelmini: “Ristorante alle 22”, no del Viminale. Lite Letta-Salvini


Gelmini: “Si può stare al tavolo del ristorante fino alle 22 e poi tornare a casa senza ricevere multe”

“C’e’ stata qualche polemica sul coprifuoco e sulla difficolta’ per i ristoratori ad erogare i propri servizi la sera. Ma voglio chiarire un punto: chi va a cena fuori puo’ stare tranquillamente seduto al tavolo fino alle 22 e poi, una volta uscito dal locale, far ritorno a casa senza alcun rischio di ricevere sanzioni”: a chiarirlo e’ la ministra per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini, intervistata da Il Messaggero. Per l’esponente di Forza Italia nell’ultimo decreto “si poteva fare di piu’, ma qualcuno voleva fare molto di meno”. “Le riaperture sono una vittoria per gli italiani”, ha assicurato, “quasi tutta Italia e’ in zona gialla, i nostri ragazzi tornano a scuola, ripartono tante attivita’ economiche”. “I dati dei contagi stanno migliorando costantemente e la campagna vaccinale e’ entrata nel vivo: ormai siamo quasi a 400mila inoculazioni al giorno”, ha osservato Gelmini, “se continua il trend positivo a meta’ maggio si cambia il coprifuoco e il nostro obiettivo e’ quello di abolirlo. Si riaprono nuove attivita'”. 

Corpifuoco, lite Letta-Salvini

La polemica sul coprifuoco si espande, ed esprimersi è lo stesso segretario del Pd: “Mi stupisce Salvini che partecipa a una raccolta firme contro il coprifuoco decisa dal governo che lui sostiene. Se le riaperture sono una falsa partenza e’ un disastro. Basta guardare la Sardegna”, ha aggiunto. “Dobbiamo fare riaperture in sicurezza e irreversibili”, ha aggiunto il segretario dem, che senza giri di parole chiosa: “Chi non vuole stare al governo non deve stare al governo”.

“Il segretario del Pd Letta non si fida degli Italiani e li vuole tenere ancora chiusi in casa” scrive su Twitter il leader della Lega, Matteo Salvini, rispondendo alle parole del segretario democratico Enrico Letta in merito al dibattito in corso sul coprifuoco. “Io mi fido degli Italiani e vorrei che tornassero a vivere, lavorare, sorridere. #nocoprifuoco”.

Sibilia: “Evitiamo interpretazioni personali”

 “Sono stato tra quelli che auspicava il coprifuoco alle 23, ma la cabina di regia, dove siedono i rappresentanti di tutti i partiti, ha deciso per le 22”. Lo sottolinea il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia del M5S. “Detto ciò – aggiunge – la legge e la circolare del Viminale è chiara e ora prevede il ritorno a casa proprio alle 22, anche per chi cena all’aperto. Se c’è qualcosa da dire sugli aspetti di sicurezza non è il caso lo faccia il Ministro degli Affari regionali. In Italia l’unica voce credibile e autorità competente in questo senso è quella del Ministro dell’Interno. Evitiamo pertanto interpretazioni personali che possano creare confusione tra i cittadini e mettere in difficolta le forze dell’ordine. Il coprifuoco al momento è alle 22”.





Source link