Diritti tv Serie A, Sky ricorso Dazn. ‘Violata la Legge Melandri’


Diritti tv Serie A, Sky ricorso Dazn. 'Violata la Legge Melandri'

LAUTARO MARTINEZ (Foto Lapresse)

Diritti tv Serie A, Sky ricorso Dazn. ‘Violata la Legge Melandri’

La partita sui diritti tv della Serie A 2021-2024 finisce ai tempi supplementari.

Sky ha infatti un ricorso d’urgenza in tribunale contro l’assegnazione a Dazn avvenuta con la delibera della Lega Serie A che ha approvato l’offerta da 840 milioni di euro per le dieci partite di ogni turno del campionato: 7 in esclusiva e 3 in co-esclusiva. La pay tv controllata da Comcast sostiene, secondo quanto riporta Milano Finanza, che l’assegnazione violi la cosiddetta no single buyer rule stabilita dalla Legge Melandri che vieta a un singolo operatore “di acquisire in esclusiva tutti i pacchetti relativi alle dirette”. 

Intanto va assegnato il pacchetto 2, ossia quello delle tre partite a giornata in co-esclusiva: Sky aveva offerto 87,5 milioni a stagione, ma la votazione in seno alla Lega Serie A non aveva dato l’ok, lasciando cadere il bando. Nelle prossime ore ne sarà approvato un altro con l’apertura anche alle piattaforme OTT.





Source link