Market Cap crypto: superati i 2.000 miliardi


Market Cap crypto

Negli ultimi giorni il market cap complessivo del mercato crypto ha raggiunto i duemila miliardi di dollari.

In realtà su CoinMarketCap è ancora leggermente sotto questa soglia, mentre invece ad esempio su CoinGecko è già stata superata. Il fatto è che vi sono alcune differenze riguardanti la circulating supply di alcune criptovalute (come Polkadot) che generano totali differenti nel calcolo della loro capitalizzazione di mercato. 

Tali differenze tuttavia sono dell’ordine del 2%, quindi non particolarmente significative, e comunque anche su CoinMarketCap il market cap crypto complessivo sfiora i duemila miliardi di dollari. 

Mai nella storia delle criptovalute era stato raggiunto un market cap complessivo così alto. 

Ad esempio il picco massimo raggiunto durante la bolla speculativa di fine 2017 ed inizio 2018 fu di quasi 900 milioni di dollari il 7 gennaio 2018, cifra raggiunta nuovamente ad inizio 2021. 

È proprio nel 2021 che si è verificato un vero e proprio boom, con un incremento fino ad ora del 159% dai 771 milioni del 31 dicembre dell’anno scorso. 

Market cap crypto raddoppiato in tre mesi

I mille miliardi di dollari sono stati superati la prima volta nella storia solamente il 7 gennaio 2021, ovvero tre mesi fa, e da allora il market cap è letteralmente raddoppiato. 

Già il 22 febbraio si erano sfiorati i 1.800 miliardi, con una successiva discesa fino a 1.400 miliardi a fine febbraio, ma a marzo si è innescata una nuova crescita fino al nuovo record di quasi 1.900 miliardi il 14 marzo. 

Dopo essere nuovamente sceso sotto i 1.700 miliardi, ha ripreso a crescere a fine marzo, per poi superare i 1.900 miliardi per la prima volta ad inizio aprile, grazie soprattutto alla crescita dei prezzi delle altcoin. 

Infatti la dominance di bitcoin è scesa. 

Utilizzando sempre i dati di CoinGecko, se ad inizio 2021 il 70% dell’intera capitalizzazione di mercato delle criptovalute era detenuta dal solo bitcoin, ora è scesa addirittura al 54%, grazie soprattutto alla crescita delle altcoin, in primis Ethereum. 

Anzi, il livello attuale della dominance di bitcoin è il più basso da inizio anno, ed è simile a quello di inizio settembre 2020, ovvero nel momento di massimo hype dei token DeFi del 2020. In precedenza bisogna risalire fino ad aprile 2019 per rilevare una percentuale ancora più bassa. 

Prendendo ad esempio come riferimento il 14 marzo, da allora la capitalizzazione di mercato complessiva delle criptovalute è aumentata di 100 miliardi di dollari, mentre quella di bitcoin è scesa di quasi 50 miliardi di dollari. Pertanto è più che evidente che la crescita innescatasi a partire da fine marzo sia dovuta specificatamente alle altcoin.

The post Market Cap crypto: superati i 2.000 miliardi appeared first on The Cryptonomist.



Source link