Il grido d'aiuto di Fabrizio Corona: "Sii pronto a sacrificare la tua vita"



Da qualche settimana Fabrizio Corona è nuovamente nella bufera per le sue vicende giudiziarie. L’ex re dei paparazzi si trova ora rinchiuso nel carcere di Monza dopo la decisione del tribunale di Sorveglianza di Milano di revocargli l’affidamento domiciliare per le violazioni dei termini previsti dalla pena alternativa. Le immagini del volto insanguinato, del pugno contro l’ambulanza e dell’ira di Corona contro i poliziotti che avevano il compito di scortarlo in ospedale per le medicazioni, dopo i gesti autolesionisti, hanno fatto il giro del web e dei media.

Fabrizio Corona rifiuta la nuova decisione, durante i giorni di ricovero all’ospedale Niguarda di Milano ha iniziato lo sciopero della fame e della sete in segno di protesta ma questo non ha, al momento, sortito gli effetti desiderato. Nella cella in cui si trova rinchiuso, l’ex re dei paparazzi non è in possesso del suo smartphone ma i suoi social vengono costantemente aggiornati dai collaboratori e ieri, nel giorno, di Pasqua, sul suo profilo Instagram è stato condiviso un post dai toni molto duri.

“Se sei assolutamente convinto della tua ragione, ripeto, se sei assolutamente convinto della tua ragione e di aver subito una grave ingiustizia lotta pronto anche a sacrificare la tua vita. Servirà per qualcuno, servirà, e qualcuno capirà”, si legge nel post pubblicato. La didascalia è a corredo di un’immagine in bianco e nero di Fabrizio Corona a torso nudo, che guarda dritto verso l’obiettivo con lo sguardo determinato che ha già sfoderato in altre occasioni.

Quella di Corona è una frase sibillina, che lascia intendere la sua volontà di non arrendersi davanti a quella che considera un’ingiustizia. I giorni trascorsi nel reparto di psichiatria dell’ospedale Niguarda non sono stati facili per l’ex re dei paparazzi, che pare abbia compiuto almeno un altro gesto autolesionista utilizzando una penna biro che aveva a sua disposizione. Alcuni dettagli, molto crudi e cruenti, del periodo di ricovero ospedaliero sono stati scritti dal Corona in una missiva letta in diretta da Massimo Giletti una settimana fa.

Il post Instagram di Corona sembra un grido di aiuto, quasi un avvertimento sulle sue intenzioni. Lo psichiatra Alessandro Meluzzi nei giorni scorsi ha lanciato l’allarme, dando valore al post che successivamente l’ex di Nina Moric ha condiviso sul social: “Il problema di Fabrizio Corona è clinico. La sua storia clinica non è mai stata sufficientemente approfondita. Se qualcuno non si occuperà di lui rischia molto, di morire, di suicidarsi”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)



Source link