Coronavirus nel mondo: contagi, aggiornamenti e tutte le news sulla situazione


La pandemia di coronavirus ha provocato 2.847.182 morti secondo gli ultimi conteggi di AFP sulla base di fonti ufficiali. Gli Stati Uniti sono il Paese più colpito con 554.994 morti davanti a Brasile (331.433), Messico (204.011), India (165.101) e Regno Unito (126.826).


Regno Unito, due tamponi gratis a settimana per tutti

Accesso gratuito a due test settimanali a partire da venerdi. È la nuova campagna di test di massa del governo britannico. Il tampone si potrà fare nei centri appositamente dedicati e nelle farmacie.  Il ministro della Salute ha detto che questa iniziativa aiuterà a prevenire nuovi focolai, proprio nei giorni in cui il Paese inizierà ad allentare il lockdown, dal 12 aprile.

I contrari al test di massa sostengono che “è una scandalosa perdita di denaro. Quando il tasso di infezione Covid scende così tanto come ora, è probabile che una percentuale crescente di casi siano falsi positivi, il che significa si autoisoleranno inutilmente.” Sostiene Allyson Pollock, professore di salute pubblica all’università Newcastle.

India, lockdown e coprifuoco a Mumbai

L’India ha registrato 103.558 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, toccando per la prima volta dall’inizio della pandemia un numero di contagi a sei cifre. I nuovi contagi portano il numero totale di infezioni a 12,5 milioni, e fanno dell’India il terzo paese al mondo con il maggior numero di casi in termini assoluti dietro gli Stati Uniti e il Brasile. Con i 487 morti registrati nelle ultime 24 ore, il numero totale di decessi causati dalla pandemia da Covid-19 è salito a 165.101. Il ricco stato indiano del Maharashtra, lo stato di Mumbai, che contra quasi 114 milioni di abitanti, corre ai ripari contro il Covid dilagante e da oggi adotta il lockdown stretto per i fine settimana e il coprifuoco notturno. Da domani sera e almeno fino alla fine di aprile, saranno proibiti gli assembramenti di più di quattro persone e saranno chiusi locali ed esercizi pubblici, inclusi uffici privati, ristoranti, cinema e teatri, bar, piscine e palestre e luoghi di culto. Nei weekend resteranno chiusi tutti gli esercizi non essenziali.

 

Perù, candidato alle presidenziali positivo

Ad una settimana dalle elezioni presidenziali in Perù di domenica 11 aprile regna l’incertezza sul possibile risultato, mentre ciò che appare certo è che la massima carica dello stato sarà assegnata in un ballottaggio previsto per il 6 giugno. E’ quanto emerge dall’ultimo sondaggio di opinione realizzato dall’Istituto Ipsos per conto del quotidiano El Comercio di Lima. in base al quale il candidato che riscuote i maggiori consensi è il moderato Yonhy Lescano di Acción Popular (10%), con una flessione di cinque punti rispetto al passato. Lo studio mostra che altri quattro candidati possono aspirare alla vittoria al primo turno e all’ingresso nel ballottaggio di giugno: Verónika Mendoza della coalizione di sinistra Juntos por el Perú (9%), il centrista Hernando de Soto, di Avanza País (9%), Keiko Fujimori, del partito di destra Fuerza Popular (8%) e George Forsyth, del partito di centro-destra Victoria Nacional (8%). L’ex calciatore Forsyth è risultato positivo al Covid-19 domenica. Il Paese sta affrontando la sua seconda ondata e finora ha registrato oltre 1,5 milioni di contagi e più di 52 mila morti. Sabato è stato toccato il nuovo picco di 294 vittime in 24 ore, ma le autorità hanno escluso uno slittamento delle elezioni.



Source link