Come sarà il nuovo attacco. Juve I due nomi top insieme a Ronaldo



La Juventus si prepara ad una grande rivoluzione in vista della prossima stagione con diversi calciatori che saluteranno Torino. La notte brava di Arthur, Dybala e McKennie non è affatto piaciuta alla società e ad Andrea Pirlo che ha deciso, in accordo con il club, di non convocarli per il derby contro i granata di Davide Nicola. Se il brasiliano e l’americano sono però due punti di riferimento in vista della prossima stagione, l’avventura della Joya in bianconero può dirsi praticamente conclusa.

Secondo quanto riporta Sportmediaset, infatti, il 27enne di Laguna Larga non rinnoverà il suo contratto in scadenza il 30 giugno del 2022 e sarà ceduto al miglior offerente. L’argentino non è mai riuscito ad incidere in questa stagione per via di problemi fisici che l’hanno perseguitato non permettendogli di fatto di scendere in campo. Tre gol stagionali sono un bottino misero con la Juventus che cercherà di utilizzarlo fino al termine della stagione, sperando sia decisivo, per poi privarsene in estate.

Porte scorrevoli

L’attacco della Juventus subirà un pesante restyling con il solo CR7 sicuro di rimanere a meno di clamorosi colpi di scena. Federico Chiesa e Dejan Kulusevski visti i grandi investimento fatto e l’età saranno il presente e il futuro bianconero e in quest’ottica Alvaro Morata non dovrebbe essere riscattato dato che il club ha deciso di puntare su altri calciatori più economici e più futuribili rispetto allo spagnolo.

Arkadiusz Milik, per esempio, si potrebbe liberare dal Marsiglia per la modica cifra di 12 milioni di euro, ha due anni in meno rispetto a Morata ed ha voglia di tornare a mettersi in discussione in Serie A dopo la sua esperienza al Napoli. Sulla lista dei dirigente c’è anche il nome di Moise Kean, in prestito al Psg dall’Everton, ma fuori dai radar di Carlo Ancelotti con i Toffees che potrebbero cederlo di fronte ad un’offerta congrua per il classe 2000.

Secondo Sportmediaset, il club inglese potrebbe far partire Kean in cambio di Adrien Rabiot che in queste due stagioni alla Juventus non ha quasi mai incantato. Sullo sfondo ci sono anche Mauro Icardi che dovrebbe lasciare il Psg in estate, e Sergio El Kun Aguero che si svincolerà dal Manchester City al termine della stagione. L’approdo di uno dei due argentini più uno tra Kean e Milik completerebbero alla grande l’attacco bianconero con CR7-Chiesa e Kulusevski punti di riferimento per Andrea Pirlo.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?



Source link