Binance, quante novità con la piattaforma 2.0 e il nuovo exchange basato a Singapore


Binance, il primo exchange del mercato per volumi di scambio, si muove con una velocità così elevata che diventa quasi difficile stargli dietro; non posso fare a meno di pensare che lo scambio costruito da Zhao Changpeng sia il prototipo dell’azienda moderna, capace di imporsi sul mercato a tempo di record, sempre alla ricerca di nuovi miglioramenti, con progetti sempre nuovi messi in cantiere con periodicità, capace di espandersi oltre i limiti del proprio mercato di riferimento, operando in settori come le assicurazioni, la beneficenza, la collaborazione coi governi. L’ultima notizia è di ieri ed ufficializza un passaggio importante per la piattaforma creata da CZ (lo pseudonimo di Zhao sui social), a partire da questo momento, infatti, Binance Singapore permetterà di acquistare e vendere criptovalute scambiandole con la valuta fiat del paese; il numero di cripto presenti sull’exchange (lanciato appena tre mesi fa) è ancora molto ridotto, sono infatti in quotazione solo BTC, BNB (la criptovaluta lanciata dallo stesso binance) ed ETH (se ti interessa, puoi seguire le quotazioni di ethereum in tempo reale anche sul nostro sito), tuttavia presto verranno aperti nuovi mercati, includendo anche le principali cripto per capitalizzazione, le quali potranno quindi essere scambiate in coppia col dollaro di Singapore. Binance, come noto, ha intenzione di aprire diverse piattaforme basandole nei diversi paesi di modo da poter adattare la propria strategia alle diverse normative dei governi locali, tra le prime ad essere lanciata, come detto appena qualche mese fa, proprio la piattaforma basata a Singapore che sta rapidamente crescendo conquistando nuovi utenti sulla base delle basse commissioni previste (le più basse del paese) e della possibilità di gestire le transazioni in maniera praticamente istantanea grazie a un innovativo sistema di trasferimento. La stessa identica cosa Binance la sta facendo anche in Uganda, dove non solo è possibile scambiare cripto per valuta fiat ma sono anche in campo diversi progetti in collaborazione col governo grazie al lavoro di BCF (acronimo di Binance Charity Foundation), il ramo dell’azienda che si occupa di beneficenza. Se tutto ciò non bastasse nella giornata di oggi Binance ha annunciato anche il lancio della sua piattaforma di margin trading (divenendo quindi il quinto scambio del mercato ad offrire questa opportunità dopo OKEx, Kraken, GDAX e BitMEX), grazie alla quale gli utenti potranno operare a leva ed effettuare operazioni di short sulle principali criptovalute; la cosa, oltre che permettere ai trader di avere un’operatività completa, perfettamente equiparabile a quella offerta dai broker che operano sui mercati finanziari, permetterà anche a binance di aumentare sensibilmente il proprio fatturato. Le criptovalute sulle quali sarà possibile operare, per il momento, sono solo sei e tra queste, cosa che dubito possa essere intesa come una coincidenza, c’è anche TRON il che, a mio parere, dimostra come la Cina stia puntando a consolidare la propria posizione sul mercato delle cripto puntando sui progetti dei giovani imprenditori di origine cinese; come su questo sito ripetiamo da mesi, quindi, attenzione perché quella delle criptovalute non è più solo una questione economica ma è anche, e forse soprattutto, una questione geopolitica.

L’articolo Binance, quante novità con la piattaforma 2.0 e il nuovo exchange basato a Singapore proviene da Valute Virtuali.



Source link