Governo, primo vertice sulla manovra. Inside: ecco come scenderà il deficit



Secondo quanto riferiscono ad Affaritaliani.it fonti qualificate di maggioranza, la trattativa con l’Europa verterà sul dimostrare a Bruxelles che il livello di deficit sarà più basso rispetto a quanto preventivato dall’Ue grazie alla minore spesa a fine anno per provvedimenti di welfare come Quota 100 e reddito di cittadinanza e a maggiori entrate tributarie non attese. Sul debito poi il governo italiano proseguirà con il programma di privatizzazioni del patrimonio immobiliare.

Governo: primo confronto su dossier economici, nuove riunioni – Un confronto solo all’inizio quello che si è svolto a palazzo Chigi sui temi economici e sul dossier Alitalia. Si è trattato di un primo vertice a cui ne seguiranno altri per mettere a punto in particolare la strategia da tenere nel negoziato con la Ue per evitare il ‘cartellino rosso’ di Bxuxelles sui conti italiani. Matteo Salvini e Giovanni Tria hanno lasciato prima la riunione per via di altri impegni programmati. Il tavolo è proseguito in maniera ristretta con il premier Giuseppe Conte e i ministri Luigi Di Maio e Riccardo Fraccaro (presenti anche i viceministri Laura Castelli e Massimo Garavaglia) per affrontare il nodo Alitalia. Nella prima parte della riunione alla presenza di Tria e Salvini (durata circa due ore), si è inevitabilmente parlato anche di riforma fiscale e di flat tax con attenzione in particolare sulle coperture per finanziare l’operazione.

Conti pubblici: Moscovici, pronti a considerare nuove elementi, non a perdere tempo – Pronti a considerare nuovi elementi che arriveranno da parte italiana ma non a perdere tempo. Questo il messaggio del commissario agli affari economici Pierre Moscovici al governo italiano dopo il sostegno alla linea comunitaria sulla procedura per violazione della regola del debito da parte dei ministeri del Tesoro degli Stati membri della Ue e prima della riunione dell’Eurogruppo, domani a Lussemburgo. Moscovici ha indicato di aver parlato stamattina con il presidente dell’Eurogruppo Mario Centeno aggiungendo di aver ottenuto da lui pieno sostegno.

Tria: deficit scenderà verso il 2,2-2,1% – Col rapporto deficit/Pil quest’anno “dovremmo andare dal 2,4%,verso il 2,2-2,1?” grazie “ad entrate tributarie e non tributarie aggiuntive” e ai “risparmi significativi” sul tiraggio di quota 100 e reddito di cittadinanza. Lo ha detto il ministro dell’economia Giovanni Tria nel corso del convegno Obbligati a crescere promosso da Il Messaggero.

Conti pubblici, Tria: debito è enorme e va abbattuto – “Il debito che abbiamo è enorme e va abbattuto. Dobbiamo entrare in un’ottica in cui il debito deve scendere”. Lo ha detto il ministro dell’economia Giovanni Tria nel corso del convegno Obbligati a crescere promosso da Il Messaggero.

Ue, Tria: bisogna trovare assolutamente un compromesso – Con l’unione Europea “dobbiamo trovare assolutamente un compromesso nell’interesse dell’Italia ma anche dell’Europa”. Lo ha detto il ministro dell’economia Giovanni Tria nel corso del convegno Obbligati a crescere promosso da Il Messaggero. “La situazione è difficile ma non disperata” ha aggiunto.

Governo, Salvini: riunione a Palazzo Chigi ha iniziato un percorso – “La riunione di Palazzo Chigi è stata molto utile, abbiamo iniziato un percorso”. Coì il ministro dell’Interno e vice premier Matteo Salvini sull’incontro a palazzo Chigi sui temi economici. Salvini ha poi aggiunto che “una Commissione uscente vecchia e delegittimata dal voto delle Europee non può imporre scelte e sanzioni a governi e popoli”.

Governo, fonti M5s: vertice sereno e molto positivo – “Vertice a Chigi sereno e molto positivo. Tanto lavoro da fare per gli italiani e per lo sviluppo del Paese, pensando sempre a famiglie e imprese”. E’ quanto fanno sapere fonti del M5S al termine dell’incontro di governo su procedura di infrazione Ue e prossime misure economiche.

Fonti Lega: riunione positiva, tavoli lavoro da prossima settimana – “Riunione positiva e costruttiva. Si lavora per l’impostazione della manovra 2020 in un’ottica di crescita puntando su detassazione e investimenti. Sono stati definiti una serie di tavoli di lavoro operativi già dalla prossima settimana (spending review, tax expenditures, flat tax, privatizzazioni, cuneo fiscale, investimenti, export, sud) per definire proposte concrete per il rilancio e lo sviluppo dell’economia anche alla luce dei segnali che arrivano dagli indicatori”. Lo fanno sapere fonti della Lega al termine del vertice a palazzo Chigi sui temi economici.



Source link