Via della Seta, anche la Svizzera aderisce alla Belt and Road della Cina


Si estende il sostegno alla Belt and Road (Via della Seta), il colossale progetto infrastrutturale e commerciale della Cina. Nelle prossime settimane arriverà infatti l’adesione di un altro paese vicino all’Italia (che ha ha firmato il memorandum of understanding durante la recente visita del presidente cinese Xi Jinping in Italia): la Svizzera.

Secondo quanto previsto, il presidente svizzero Ueli Maurer firmerà l’accordo con Pechino durante il forum sulla Belt and Road di Pechino, con l’obiettivo di intensificare i rapporti commerciali con uno dei principali partner di Berna. La Svizzera, da sempre neutrale, non vivrà certo le stesse polemiche o pressioni da parte degli Usa o dell’Ue come accaduto all’Italia.

Nel memorandum dovrebbero essere contenute partnership in paesi terzi, in particolare nell’Asia centrale, e sostegno all’export svizzero in Cina, che comunque segna in proporzione già buoni risultati. La firma, come anticipato, avverrà durante l’importante evento di Pechino sulla Bri al quale prenderanno parte circa 40 capi di Stato internazionali. Maurer dovrebbe incontrare Xi Jinping anche nei giorni seguenti al forum, il 28 e il 29 aprile.

 

 



Source link